„A Corte l'avversità è sempre sola, mentre la prosperità è in compagnia.“

da Maria de' Medici, p. 65

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 21 Maggio 2020. Storia

Citazioni simili

John Churton Collins photo

„Nella prosperità i nostri amici conoscono noi. Nell'avversità noi conosciamo i nostri amici.“

—  John Churton Collins docente, scrittore 1848 - 1908

Origine: Citato in Dizionario delle citazioni, a cura di Ettore Barelli e Sergio Pennacchietti, BUR, 2013.

Eugéne Delacroix photo

„L'avversità restituisce agli uomini tutte le virtù che la prosperità toglie loro.“

—  Eugéne Delacroix artista e pittore francese 1798 - 1863

Origine: Da Journal.

Thomas Carlyle photo
Epitteto photo
Niccolo Machiavelli photo
Antonio di Padova photo
Domingos José Gonçalves de Magalhães photo
Roger Peyrefitte photo

„Risa e sorrisi – la sola Corte d'Europa dove Casanova abbia sentito ridere fragorosamente fu quella di Napoli.“

—  Roger Peyrefitte diplomatico, scrittore e attivista francese 1907 - 2000

1991, p. 49
Dal Vesuvio all'Etna

Tazio Nuvolari photo

„La morte è la vera compagna del pilota. In corsa, le ho fatto la corte mille volte, ma non mi ha voluto. Mi sa che mi farà morire nel mio letto.“

—  Tazio Nuvolari pilota motociclistico e pilota automobilistico italiano 1892 - 1953

Origine: Citato in Gianluigi Vialli, Goals, Milano, Mondadori, 2018. cap. 2.

Giovannino Guareschi photo
Fëdor Dostoevskij photo
Terry Goodkind photo
Gene Gnocchi photo

„È rarissimo vedere un caimano che spia i compagni mentre fanno il bagno.“

—  Gene Gnocchi comico, conduttore televisivo e ex calciatore italiano 1955

Origine: Il mondo senza un filo di grasso, p. 17

Virginia Woolf photo
George Steiner photo
Larry Bird photo
Peter Høeg photo

„Nuoce similmente la libertà di parlare a chi ha grado principale nella Corte, e pretende di camminare a dignità Ecclesiastica; ed io conosco due valentuomini tornati a dietro per la sola libertà di lingua.“

—  Filiberto Gherardo Scaglia conte di Verrua 1561 - 1619

Origine: Avvertimenti politici per quelli che vogliono entrare in corte del signor conte di Verrua, XXXVI

Argomenti correlati