„I serpenti, in particolare, sono i più voraci fra gli animali. Essi bevono molto poco, [... ] comunque, non riescono a trattenersi dal bere vino. Per questo motivo alcuni cacciano le vipere versando del vino in piccoli recipienti collocati in fori fatti nelle pareti. In questo modo rendono le vipere ubriache. [... ] I serpenti, che sono carnivori, prima privano di tutti gli umori vitali l'animale che catturano e poi lo espellono dall'orifizio posteriore. Fanno una cosa analoga altri animali simili, come per esempio i ragni. Questi ultimi però traggono i liquidi dall'esterno, mentre i serpenti lo fanno all'interno del proprio stomaco.“

—  Aristotele, VIII, 4; 2015, pp. 25-26
Pubblicità

Citazioni simili

Giambattista Giraldi Cinzio photo
 Iperide photo

„Gli oratori sono simili ai serpenti; infatti i serpenti sono tutti odiosi, ma, anche tra essi, alcuni, le vipere, sono nocivi agli uomini, mentre altri, le parie, divorano perfino le vipere.“

—  Iperide politico e oratore ateniese -390 - -322 a.C.
Contro Demade, fr. 80 Jensen, conservato da Arpocrazione in Lessico dei dieci oratori, voce παρεῖαι ὄφεις; traduzione in Oratori attici minori, p. 281

Pubblicità
Philip K. Dick photo
Clara Petacci photo
William Lawrence photo
 Aristotele photo
Carl Gustav Jung photo
Pubblicità
Rick Riordan photo
 Aristotele photo
Leo Ortolani photo
 Plutarco photo
Pubblicità
 Plutarco photo

„L'uomo mangia a sazietà cibi macchiati delle stragi di animali rendendosi molto più feroce delle fiere selvagge. Il sangue e le carni sono cibi per il lupo ed il serpente, non per gli esseri umani.“

—  Plutarco biografo, scrittore e filosofo greco antico 46 - 127
citato in Franco Libero Manco, Biocentrismo. L'alba della nuova civiltà, Nuova Impronta Edizioni, Roma 1999, p. 203

Hugo Chávez photo
Gesualdo Bufalino photo
Stephenie Meyer photo
Avanti