„I miei colpi salvarono diversi soldati, le cui vite valevano chiaramente di più dell'anima perversa di quella donna. Posso stare davanti a Dio con la coscienza pulita di colui che ha assolto il proprio compito.“

American Sniper

Chris Kyle photo
Chris Kyle23
militare statunitense 1974 - 2013

Citazioni simili

Lev Nikolajevič Tolstoj photo
Decimo Giunio Giovenale photo
Adrienne von Speyr photo
Stanisław Jerzy Lec photo

„Aveva la coscienza pulita. Mai usata.“

—  Stanisław Jerzy Lec scrittore, poeta e aforista polacco 1909 - 1966

Pensieri spettinati

Zarathuštra photo

„Colui che uccide un cane uccide la propria anima.“

—  Zarathuštra profeta e mistico iranico

Origine: Citato in Manco 1999, p. 34.

Pietro Nigro photo
Paolo De Benedetti photo
Roberto Benigni photo
Charles Péguy photo

„C'è qualcosa di peggio dell'avere un'anima perversa: è avere un'anima di tutti i giorni.“

—  Charles Péguy scrittore, poeta e saggista francese 1873 - 1914

Origine: Citato in Corriere della Sera, 14 marzo 2005.

„Tutti siamo potenzialmente perversi, grazie a Dio!“

—  Giorgio Abraham psichiatra e sessuologo italiano 1927

dall'intervista di Luciana Sica, Mercurio, 21 luglio 1990

Cesara Buonamici photo
Claudio Baglioni photo
Simone Weil photo
Bartolomeo (patriarca di Costantinopoli) photo
Sergio Mattarella photo

„Noi soldati polacchi, per la nostra e vostra libertà, abbiamo dato l’anima a Dio, i corpi al suolo d’Italia e i cuori alla Polonia.“

—  Sergio Mattarella 12º Presidente della Repubblica Italiana 1941

In questa frase - carica di significati - è racchiuso il nucleo dell’amicizia che lega Polonia e Italia, un’amicizia nutrita da contatti culturali intensi, da sensibilità comuni, da una condivisa, e spesso sofferta, aspirazione alla libertà, sin dalla partecipazione alla Giovine Europa di Mazzini e alle guerre di indipendenza. Gli italiani che sacrificarono la loro vita nella "Rivolta di gennaio", guidati da Francesco Nullo, erano condotti dallo stesso spirito che animava i coraggiosi soldati polacchi, agli ordini del Generale Anders, il cui ricordo è costantemente vivo e radicato. Coloro che qui combatterono e caddero, lo fecero per liberare l'Italia dal nazifascismo, e per rendere possibile la nascita di una nuova Europa, i cui popoli, abbattute le ultime barriere che troppo a lungo hanno diviso il nostro Continente, potessero sentirsi uniti. Come oggi possono dirsi, in un'Europa finalmente libera dal giogo della dittatura e del conflitto. Un'Europa della libertà contrapposta a quell'Europa della prevaricazione e degli orrori di cui furono testimoni, tra gli altri, due straordinarie personalità che quest’anno ricordiamo, nel centenario della loro nascita, Gustaw Herling e Primo Levi.
2019
Origine: Frase incisa sulla stele del Sacrario di Montecassino.
Origine: Dall[Saluto del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della partecipazione alla cerimonia per il 75° Anniversario della Battaglia di Montecassino]]. Montecassino, 18 maggio 2019.

Nicholas Sparks photo
Ernesto Galli della Loggia photo
Papa Francesco photo
Francesco d'Assisi photo

„Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Etiam egestas wisi a erat. Morbi imperdiet, mauris ac auctor dictum.“

x