Frasi da libro
Il cavaliere inesistente

Il cavaliere inesistente

Il cavaliere inesistente è un romanzo fantastico di Italo Calvino scritto nel 1959, terzo capitolo della "trilogia araldica" intitolata I nostri antenati, dopo Il visconte dimezzato e Il barone rampante .


Italo Calvino photo
Italo Calvino photo
Italo Calvino photo
Italo Calvino photo

„La pagina ha il suo bene solo quando la volti e c’è la vita dietro che spinge e scompiglia tutti i fogli del libro. La penna corre spinta dallo stesso piacere che ti fa correre le strade. Il capitolo che attacchi e non sai ancora quale storia racconterà è come l’angolo che svolterai uscendo dal convento e non sai se ti metterà a faccia con un drago, uno stuolo barbaresco, un’isola incantata, un nuovo amore.“

—  Italo Calvino, libro Il cavaliere inesistente

XII; p. 119
Il cavaliere inesistente
Variante: La pagina ha il suo bene solo quando la volti e c’è la vita dietro che spinge e scompiglia tutti i fogli del libro. La penna corre spinta dallo stesso piacere che ti fa correre le strade. Il capitolo che attacchi e non sai ancora quale storia racconterà è come l’angolo che volterai uscendo dal convento e non sai se ti metterà faccia a faccia con un drago, uno stuolo barbaresco, un’isola incantata, un nuovo amore.

Italo Calvino photo
Italo Calvino photo
Italo Calvino photo
Italo Calvino photo
Italo Calvino photo
Italo Calvino photo

„Tu butti fuori certi peti piú puzzolenti dei miei, cadavere. Non so perché tutti ti compiangano. Cosa ti manca? Prima ti muovevi, ora il tuo movimento passa ai vermi che tu nutri. Crescevi unghie e capelli: ora colerai liquame che farà crescere piú alte nel sole le erbe del prato. Diventerai erba, poi latte delle mucche che mangeranno l'erba, sangue di bambino che ha bevuto il latte, e così via. Vedi che sei piú bravo a vivere tu di me, o cadavere?»“

—  Italo Calvino, libro Il cavaliere inesistente

p. 64
Variante: Gurdulù trascina un morto e pensa: "Butti fuori certi peti più puzzolenti dei miei, cadavere. Non so perché tutti ti compiangano. Cosa ti manca? Prima ti muovevi, ora il tuo movimento passa ai vermi che tu nutri. Crescevi unghie e capelli: ora colerai liquame che farà crescere più alte nel sole le erbe del prato. Diventerai erba, poi latte delle mucche che mangeranno l'erba, sangue di bambino che ha bevuto il latte e così via. Vedi che sei più bravo a vivere tu di me, o cadavere?

Help us translate English quotes

Discover interesting quotes and translate them.

Start translating
Italo Calvino photo
Italo Calvino photo
Italo Calvino photo
Italo Calvino photo

Autori simili

Italo Calvino photo
Italo Calvino320
scrittore italiano 1923 - 1985
Romano Battaglia photo
Romano Battaglia141
scrittore italiano
Stefano Benni photo
Stefano Benni188
scrittore, giornalista e sceneggiatore italiano
Nino Salvaneschi photo
Nino Salvaneschi38
scrittore, giornalista e poeta italiano
Giorgio Faletti photo
Giorgio Faletti247
scrittore italiano
Vittorino Andreoli photo
Vittorino Andreoli48
psichiatra e scrittore italiano
Andrea Camilleri photo
Andrea Camilleri121
scrittore, sceneggiatore e regista italiano
Alberto Moravia photo
Alberto Moravia57
scrittore italiano
Luciano De Crescenzo photo
Luciano De Crescenzo205
scrittore italiano
Alessandro Baricco photo
Alessandro Baricco459
scrittore e saggista italiano
Autori simili
Italo Calvino photo
Italo Calvino320
scrittore italiano 1923 - 1985
Romano Battaglia photo
Romano Battaglia141
scrittore italiano
Stefano Benni photo
Stefano Benni188
scrittore, giornalista e sceneggiatore italiano
Nino Salvaneschi photo
Nino Salvaneschi38
scrittore, giornalista e poeta italiano
Giorgio Faletti photo
Giorgio Faletti247
scrittore italiano