Frasi di Svetlana Allilueva

Svetlana Allilueva foto

1   0

Svetlana Allilueva

Data di nascita: 28. Febbraio 1926
Data di morte: 22. Novembre 2011

Svetlana Allilueva, o Allilujeva, nata Svetlana Iosifovna Stalina, in russo: Светлана Иосифовна Сталина? , è stata una scrittrice sovietica naturalizzata statunitense, figlia di Iosif Stalin e della sua seconda moglie Nadežda Allilueva.

Nel 1966, tredici anni dopo la morte di suo padre, quando il processo di destalinizzazione dell'Unione Sovietica è stato avviato già da molto, Svetlana Allilueva decide di fuggire dal suo Paese, e di trasferirsi negli Stati Uniti, a New York.

Nel 1967 pubblica il libro Twenty Letters to a Friend , per la casa editrice Harper & Row. Il libro riporta le memorie della figlia del dittatore che per vent'anni resse i destini dell'URSS.

Tre anni dopo, nel 1970, a Mosca le autorità annunciano di averla privata della nazionalità sovietica.



„Non credo affatto che i metodi indiscriminati e senza scrupoli di mio padre fossero necessari per il raggiungimento dei fini che egli si era proposto.“