Frasi di Tomas Tranströmer

Tomas Tranströmer foto

14   0

Tomas Tranströmer

Data di nascita: 15. Aprile 1931
Data di morte: 26. Marzo 2015

Tomas Tranströmer è stato uno scrittore, poeta e traduttore svedese, molto conosciuto e apprezzato in patria, vincitore del Nordic Council's Literature Prize nel 1990, dello Struga Poetry Evenings e del Neustadt International Prize for Literature nel 1990. Nel 2011 è stato insignito del Premio Nobel per la letteratura con la seguente motivazione: "perché attraverso le sue immagini condensate e traslucide, ci ha dato nuovo accesso alla realtà".


„Tracce
Come quando un uomo è così immerso in un sogno | che mai, ritornato al suo spazio, | ricorderà di esserci stato.“

„Va' in silenzio come una pioggia, | incontro alle sussurranti foglie. | Senti l'orologio del Cremlino.“ da Liriche haiku, VI; 2011


„Il vento di Dio nella schiena. | Il colpo che arriva silenzioso – | un sogno troppo lungo.“ da Liriche haiku, XI; 2011

„Sera-mattina
L'albero della luna è marcito e si sgualcisce la vela.
Semiasfissiate divinità estive | brancolano nei vapori marini.“

„Meditazione agitata
Chi va | al mare torna impietrito.“

„I ricordi mi vedono
Un mattino di giugno, troppo presto, | per svegliarsi, troppo tardi per riprendere sonno.“

„Ci sentiamo sempre più giovani di quel che siamo. Mi porto dentro i miei volti precedenti, come un albero contiene i suoi anelli. Io sono la loro somma. Lo specchio vede solo il mio ultimo volto, ma io so anche tutti quelli precedenti".“

„Città scintillanti: | suoni, fiabe, matematica – | benché diversi.“ da Liriche haiku, I; 2011


„Sentivo fortemente il pericolo di essere considerato un diverso perché nel fondo di me stesso sospettavo di esserlo.“ libro I ricordi mi guardano

„Penso a quanto possa avere significato per me, più avanti nella vita, il metodo di trasformarsi in uno straccio senza vita. L’arte di lasciarsi calpestare senza perdere l’autostima. Non l’ho usata troppo spesso? A volte funziona, a volte no.“ libro I ricordi mi guardano

„Il mio primo ricordo databile è una sensazione. Una sensazione di fierezza. Ho appena compiuto tre anni e mi hanno detto che è qualcosa di molto importante, che adesso sono diventato grande.“ libro I ricordi mi guardano

„Imparavo che la terra era viva e che esisteva un mondo infinitamente grande che strisciava e volava e viveva la sua ricca vita senza curarsi minimamente di noi.“ libro I ricordi mi guardano


„Rivelazione. | Il vecchio albero di melo. | Il mare è vicino.“ da Liriche haiku, XI; 2011

„Devo varcare | la soglia oscura. | Una sala. | Il documento bianco brilla. | Con tante ombre che si muovono. | Tutte vogliono firmarlo. || Finché la luce mi raggiunge | e ripiega il tempo.“ da Firme; 2011

Autori simili