Frasi di Jorge Luis Borges

Jorge Luis Borges foto

134   52

Jorge Luis Borges

Data di nascita: 24. Agosto 1899
Data di morte: 14. Giugno 1986

Jorge Francisco Isidoro Luis Borges Acevedo è stato uno scrittore, poeta, saggista, traduttore e accademico argentino.

È ritenuto uno dei più importanti e influenti scrittori del XX secolo, ispirato tra gli altri da Macedonio Fernández, Rafael Cansinos Assens, dalla letteratura inglese , da quella tedesca e dal taoismo. Narratore, poeta e saggista, è famoso sia per i suoi racconti fantastici, in cui ha saputo coniugare idee filosofiche e metafisiche con i classici temi del fantastico , sia per la sua più ampia produzione poetica, dove, come afferma Claudio Magris, si manifesta "l'incanto di un attimo in cui le cose sembra stiano per dirci il loro segreto".

Oggi l'aggettivo «borgesiano» definisce una concezione della vita come storia , come menzogna, come opera contraffatta spacciata per veritiera , come fantasia o come reinvenzione della realtà.

Frasi Jorge Luis Borges


„Il mare è un antico idioma che non riesco a decifrare.“ da Luna di fronte

„Ogni poesia è misteriosa; nessuno sa interamente ciò che gli è stato concesso di scrivere.“


„Innamorarsi è dar vita ad una religione il cui dio è fallibile.“ da Nove saggi danteschi

„Un tempo m'interessò la teologia ma da tale fantastica disciplina (e dalla fede cristiana) mi sviò per sempre Schopenhauer, con ragioni dirette, Shakespeare e Brahms, con l'infinita varietà del loro mondo.“ da Deutsches Requiem

„Forse l'enigma del Nirvana è identico all'enigma del sonno; nelle Upanishadas si legge che gli uomini immersi nel sonno profondo sono l'universo. Secondo il Sankhyam, la condizione dell'anima nel sonno profondo è la stessa che raggiungerà dopo la liberazione. L'anima liberata è come uno specchio sul quale non si posa alcun riflesso. [... ] Sappiamo già che Nirvana significa «estinzione». Per noi l'estinguersi di una fiamma equivale al suo annientamento; per gli indiani la fiamma esiste prima che la si accenda e dura dopo che sia spenta. Accendere un fuoco è renderlo visibile; spegnerlo è farlo sparire, non distruggerlo.“ pp. 64-65

„Ho cercato, non so con quanto successo, di redigere racconti lineari. Non mi azzarderò a dire che sono semplici; sulla terra non c'è una sola pagina, una sola parola che lo sia, giacché tutte postulano l'universo, il cui attributo più noto è la complessità.“ da Il manoscritto di Brodie

„Modificare il passato non è modificare un accadimento solo: è annullare le sue conseguenze, che tendono ad essere infinite.“ da L'altra morte

„L'odore del caffè ed i giornali, | la domenica e il suo tedio. Di mattina | e sulla pagina intravista quella vana | pubblicazione di versi allegorici | di un collega felice. Il vecchio | giace prostrato e bianco nella decente | abitazione di povero. Stancamente | guarda il suo volto nello specchio. | Pensa, non più studito, che quel viso | è lui. La mano distrutta | non è lungi la fine. La sua voce dichiara: | Quasi non sono, ma i miei versi ritmano | la vita e il suo splendore. Io fui Walt Whitman.“


„Essere immortale è cosa da poco: tranne l'uomo, tutte le creature lo sono, giacché ignorano la morte; la cosa divina, terribile, incomprensibile, è sapersi immortali.“ da L'immortale

„Non c'è piacere più complesso del pensiero.“ libro L'Aleph

„Ogni uomo deve essere capace di tutte le idee, e penso che in futuro lo sarà.“ Pierre Menard: 2003, p. 45

„L'arte vuol sempre irrealtà visibili.“ da Metamorfosi della tartaruga


„La vita stessa è una citazione.“

„Nessuno è qualcuno, un solo uomo immortale è tutti gli uomini. Come Cornelio Agrippa, sono dio, sono eroe, sono filosofo, sono demonio e sono mondo, il che è un modo complicato per dire che non sono.“ da L'immortale

„Come sarà il mio redentore? Sarà forse un toro col volto d'uomo? O sarà come me?“ da La casa di Asterione

„La Biblioteca perdurerà: illuminata, solitaria, infinita, perfettamente immobile, armata di volumi preziosi, inutile, incorruttibile, segreta. Aggiungo: infinita.“

Autori simili