„Per il vero umanista, l'autore classico non è certo uno la cui opera si possa comprendere meglio di quanto egli stesso l'abbia compresa. Per l'umanista, cosa che non bisogna mai dimenticare, lo scopo supremo non è, originariamente, quello di "comprendere" i modelli classici, ma di uguagliarli o di superarli. Il filologo non è dunque legato ai suoi modelli anzitutto solo come interprete, ma come imitatore, quando non addirittura come rivale.“

Origine: Verità e metodo, p. 235

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 04 Giugno 2020. Storia

Citazioni simili

Simone Weil photo
Marshall McLuhan photo
George Steiner photo
Max Horkheimer photo

„Quanto più è vero che si può comprendere l'antisemitismo solo a partire dalla nostra società, tanto più mi sembra vero che oggi la società stessa può essere pienamente compresa solo a partire dall'antisemitismo.“

—  Max Horkheimer filosofo tedesco 1895 - 1973

Origine: Da Lettera a Harold Laski, 10 marzo 1941; citato in Tommaso Giartosio, Perché non possiamo non dirci, Feltrinelli, 2004, p. 158

Ivan Sergeevič Turgenev photo
Walter Lippmann photo
Mario Merola photo

„I più grandi umanisti, cioè quei "professori di umanità“

—  Guy Bedouelle 1940 - 2012

gli studia humanitatis) la cui vocazione fu essenzialmente pedagogica, sono stati coscienti del pericolo e della sfida costituita dalla rinnovata tentazione del paganesimo per gli spiriti cristiani.

Julia Kristeva photo
Roberto Gervaso photo

„Quando uno scrittore diventa un classico non c'è più bisogno di leggerlo: basta citarlo.“

—  Roberto Gervaso storico, scrittore, giornalista 1937

Il grillo parlante

Paolo Nespoli photo
Anders Österling photo

„Senza alcun dubbio la severa educazione classica ha suscitato un impulso, non verso un'imitazione tradizionale, ma verso un controllo rigoroso di tutto ciò che concerne vigore della parola, e il desiderio di un'intima penetrazione stilistica del verso. Quantunque ritenuto uno dei moderni rinnovatori della poesia, Quasimodo resta, in un certo senso, legato alla tradizione per le sue qualità di vero erede del mondo classico.“

—  Anders Österling poeta svedese 1884 - 1981

Origine: Da Discorso ufficiale per il conferimento del premio Nobel a Quasimodo; citato in Gaetano Munafò, Quasimodo, Poeta del nostro tempo, Introduzione e guida allo studio dell'opera di Salvatore Quasimodo. Storia e antologia della critica, Le Monnier, Firenze, 1973, p. 219.

Franz Schubert photo
Karel van Mander photo
Louis Godart photo
Baruch Spinoza photo
Friedrich Schleiermacher photo
René Guénon photo

Argomenti correlati