„La noia è un'angoscia larvale, un umor nero, un odio sognante.“

Sillogismi dell'amarezza

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 27 Agosto 2020. Storia
Argomenti
dio, angoscia, nero, noia
Emil Cioran photo
Emil Cioran540
filosofo, scrittore e saggista rumeno 1911 - 1995

Citazioni simili

Cesare Pavese photo
Francesco De Gregori photo
Natalia Ginzburg photo
Pieter Willem Botha photo
Teresa di Lisieux photo
Jules Renard photo

„Abbiamo un destino? Che noia non saperlo! Che noia se lo si sapesse!“

—  Jules Renard scrittore e aforista francese 1864 - 1910

14 gennaio 1889; Vergani, p. 19
Diario 1887-1910

Gesualdo Bufalino photo

„È per noia che l'Infinito ha inventato limiti e spazi. Per noia li distruggerà.“

—  Gesualdo Bufalino scrittore 1920 - 1996

Origine: Il malpensante, Settembre, p. 103

Antonio Tabucchi photo
Alberto Moravia photo
Giacomo Leopardi photo
Alessandro Baricco photo

„Io sono Hector Horeau e vi odio. Odio i sonni che dormite, odio l'orgoglio con cui cullate lo squallore dei vostri bambini, odio ciò che toccano le vostri mani marce, odio quando vi vestite per la festa, odio i soldi che avete in tasca, odio la bestemmia atroce di quando vi permettete di piangere, odio i vostri occhi, odio l'oscenità del vostro buon cuore, odio i pianoforti che come bare popolano il cimitero dei vostri salotti, odio i vostri amori schifosamente giusti, odio tutto quello che mi avete insegnato, odio la miseria dei vostri sogni, odio il rumore delle vostre scarpe nuove, odio ogni singola parola che avete mai scritto, odio ogni momento in cui mi avete toccato, odio tutti gli istanti in cui avete avuto ragione, odio le madonne che pendono sui vostri letti, odio il ricordo di quando ho fatto l'amore con voi, odio i vostri segreti da niente, odio tutti i vostri giorni più belli, odio tutto quello che mi avete rubato, odio i treni che non vi hanno portato lontano, odio i libri che avete lordato con i vostri sguardi, odio lo schifo delle vostre facce, odio il suono dei vostri nomi, odio quando vi abbracciate, odio quando battete le mani, odio quel che vi commuove, odio ogni singola parola che mi avete strappato, odio la miseria di quel che vedete quando guardate lontano, odio la morte che avete seminato, odio tutti i silenzi che avete straziato, odio il vostro profumo, odio quando vi capite, odio qualsiasi terra che vi abbia ospitato, e odio il tempo passato su di voi. Ogni minuto di quel tempo è stata una bestemmia. Io disprezzo il vostro destino. E ora che mi avete rubato il mio, solo mi importa sapervi crepati. Il dolore che vi spezzerà sarò io, l'angoscia che vi consumerà sarò io, il tanfo dei vostri cadaveri sarò io, i vermi che si ingrasseranno con le vostre carcasse sarò io. E ogni volta che qualcuno vi dimenticherà, lì ci sarò io. Volevo poi solo vivere. Bastardi.“

—  Alessandro Baricco, libro Castelli di rabbia

Castelli di rabbia

Giuseppe Genna photo
Adam Copeland photo

„La salita aumenta l'angoscia.“

—  Cesare Viviani poeta e scrittore italiano 1947

Pensieri per una poetica della veste

„L'ulcera è l'unità di misura dell'angoscia.“

—  Eros Drusiani cabarettista e scrittore italiano 1954

„La noia è un'invenzione degl'infingardi.“

—  Ugo Ojetti scrittore, critico d'arte e giornalista italiano 1871 - 1946

Origine: Sessanta, VII

Ruth Gordon photo

„Discutere quanto si è vecchi è il massimo della noia.“

—  Ruth Gordon attrice e sceneggiatrice statunitense 1896 - 1985

Senza fonte

„La noia è un sonnifero che non fa dormire.“

—  Eros Drusiani cabarettista e scrittore italiano 1954

Argomenti correlati