Questa traduzione è in attesa di revisione. È corretto?

Accedi per la revisione

„Quanto ai presagi, non esiste nulla che sia un presagio. Il destino non ci manda araldi. È troppo saggia o troppo crudele per quello.“

Originale

As for omens, there is no such thing as an omen. Destiny does not send us heralds. She is too wise or too cruel for that.

Origine: The Picture of Dorian Gray

Modificato da Giulia834. Ultimo aggiornamento 29 Ottobre 2020. Storia
Oscar Wilde photo
Oscar Wilde329
poeta, aforista e scrittore irlandese 1854 - 1900

Citazioni simili

Yukio Mishima photo
Baruch Spinoza photo
Niccolò Tommaseo photo

„Legger Dante è un dovere; rileggerlo è bisogno: sentirlo è presagio di grandezza.“

—  Niccolò Tommaseo scrittore italiano 1802 - 1874

citato in Alessandro Piumati, La vita e le opere di Dante Alighieri: studio preparatorio alla lettura della Divina Commedia, p. 85 http://www.archive.org/stream/lavitaeleopered00piumgoog#page/n89/mode/2up

Thomas Merton photo

„Tutto l'amore che non è dono di se stesso totalmente libero e spontaneo, ha in sé un presagio di morte.“

—  Thomas Merton scrittore e religioso statunitense 1915 - 1968

Origine: Presentazione a "Canto all'amore", p. XIII

Carlos Castaneda photo
Questa traduzione è in attesa di revisione. È corretto?
Daniel Defoe photo
Giulio Cesare Croce photo

„Chi manda la sua lingua avanti del pensiero non ha del saggio.“

—  Giulio Cesare Croce, libro Bertoldo, Bertoldino e Cacasenno

Le sottilissime astuzie di Bertoldo, Detti sentenziosi di Bertoldo innanzi la sua morte

Stefan Zweig photo
Raymond Queneau photo
Cesare Pavese photo
Epitteto photo
Hermann Hesse photo
Carlo Emilio Gadda photo
Renato Poggioli photo
Baruch Spinoza photo
Gabriel García Márquez photo

„Chi guarda troppo non vede nulla.“

—  Isabella Santacroce scrittrice italiana 1970

Lulù Delacroix

Bernard Malamud photo
Torquato Tasso photo
Milena Jesenská photo

„[Su Franz Kafka] Era troppo perspicace, troppo saggio per poter vivere, troppo debole per lottare, debole come lo sono le creature nobili, belle, che non sono capaci di accettare la lotta contro la loro paura dell' incomprensione, della mancanza di bontà, della menzogna intellettuale.“

—  Milena Jesenská giornalista, scrittrice e traduttrice ceca 1896 - 1944

Origine: Dal necrologio; citato in Paolo Di Stefano, Kafka e i sospiri per Milena «Sei il mio sassolino nel mare» https://web.archive.org/web/20160101000000/http://archiviostorico.corriere.it/2011/agosto/12/Kafka_sospiri_per_Milena_Sei_co_9_1108126952.shtml, Corriere della Sera, 12 agosto 2011.

Argomenti correlati