Frasi di Niccolò Tommaseo

Niccolò Tommaseo foto

73   6

Niccolò Tommaseo

Data di nascita: 9. Ottobre 1802
Data di morte: 1. Maggio 1874

Niccolò Tommaseo, detto anche Nicolò , è stato un linguista, scrittore e patriota italiano. Al suo nome sono legati il Dizionario della Lingua Italiana, il Dizionario dei Sinonimi e il romanzo Fede e bellezza.


„In amore, chi arde, non ardisce; chi ardisce, non arde.“

„Il riposo a voi sia, non letargo, ma preparazione di nuove forze e pensieri.“


„Il matrimonio è come la morte: pochi ci arrivano preparati.“

„La noia è tristezza senz'amore.“

„Non è coraggio senza pazienza, non è gioia senza fatica, non è forza senza dolcezza, senza umiltà non è gloria.“ da Preghiere di Niccolò Tommaseo: edite e inedite

„L'umana società è congegnata in modo che sempre dal male esca un bene più grande.“

„L'orgoglio mura l'intelletto che, assediato dalla verità, muore di fame.“

„Certuni si lascerebbero prima tagliare la mano che perdere un guanto.“ da Studii filosofici


„Chi disprezza è sempre più vile del disprezzato.“

„Chi sa tacere, sa anco parlare a tempo.“ da La donna: Scritti varii

„Le più ovvie e costanti bellezze della terra e del cielo, le più consuete dimostrazioni dell'umano affetto guardatele come visioni e voci dall'alto; e sarete continovamente ispirati.“

„Più parole potenti e azioni generose ha ispirate il dolore agli uomini, che la gioia.“


„Se il codardo corresse contro i nemici con la rapidità che li fugge, li spaventerebbe.“

„Noi scrivacchianti vantiamo, e ci crediam forse, d'avere il cuor buono, perché abbiam piagnona la penna. Non c'è gente più grossolana della gente sensibile: non badano che a se stessi.“

„L'aspettazione del piacere è talvolta più tormentosa della paura.“

„L'umiltà ci rende forti, e poi sapienti; l'orgoglio, deboli e stolti.“

Autori simili