„Anche se non hanno voce, i morti vivono. Non esiste la morte di un individuo. La morte è una cosa universale. Anche dopo morti dobbiamo sempre rimanere desti, dobbiamo giorno per giorno prendere le nostre decisioni.“

p. 222-223

Ultimo aggiornamento 21 Maggio 2020. Storia
Shôhei Ôoka photo
Shôhei Ôoka14
scrittore giapponese 1909 - 1988

Citazioni simili

Leo Baeck photo
Epicuro photo
Yamamoto Tsunetomo photo
Martín Lutero photo
Claudio Ranieri photo
Jules Renard photo

„Quelli che hanno parlato meglio della morte sono tutti morti.“

—  Jules Renard scrittore e aforista francese 1864 - 1910

9 agosto 1900; Vergani, p. 172
Diario 1887-1910

Yamamoto Tsunetomo photo
Stalin photo

„Una morte è una tragedia, un milione di morti è statistica.“

—  Stalin uomo politico sovietico 1879 - 1953

Attribuite
Questa citazione viene classicamente attribuita a Stalin. Nel 1958 in un articolo del New York Times la massima «A single death is a tragedy, a million deaths is a statistic.» viene attribuita a Stalin. Nel 1965 John le Carré cita nel romanzo The Spy Who Came in from the Cold la frase «Half a million liquidated is a statistic, but one man killed in a traffic accident is a national tragedy.», attribuendola a Stalin. Tuttavia in questi ed altri casi simili, non viene mai indicata una fonte. Inoltre la citazione non è presente in alcuna biografia credibile di Stalin, né tanto meno nelle sue lettere. Per questo si può concludere con ragionevole sicurezza che tali parole siano state messe in bocca a Stalin

„Il vecchio vive di morti e attende la morte.“

—  Vittorino Andreoli psichiatra e scrittore italiano 1940

L'uomo di vetro

Oscar Wilde photo
Roberto Gervaso photo

„Il giorno del giudizio, chissà quanti morti si daranno malati.“

—  Roberto Gervaso storico, scrittore, giornalista 1937

La volpe e l'uva

Giorgio Bassani photo
Jorge Luis Borges photo

„La morte è un'usanza che tutti, prima o poi, dobbiamo rispettare.“

—  Jorge Luis Borges scrittore, saggista, poeta, filosofo e traduttore argentino 1899 - 1986

Origine: Citato in Vittorio Messori, Scommessa sulla morte, Società Editrice Internazionale, 7<sup>a</sup> edizione, Torino, 1987, ISBN 88-05-03746-X.

Eschilo photo
Questa traduzione è in attesa di revisione. È corretto?
Anandamayi Ma photo
Michel Foucault photo

„Forse ai nostri giorni l'obiettivo non è quello di scoprire che cosa siamo, ma di rifiutare quello che siamo. Dobbiamo immaginare e costruire quello che potremmo essere.“

—  Michel Foucault sociologo, filosofo e psicologo francese 1926 - 1984

da Perché studiare il potere: la questione del soggetto, traduzione di Roberto Cagliero, revisione di Marcella Pogatschnig, in Poteri e strategie, a cura di P. Dalla Vigna, Mimesis Edizioni, 1994

Argomenti correlati