„La parola è la cosa – perché no? Perché la cosa in fondo non è che un abuso di linguaggio. Non ci sono cose. Ci sono solo parole.“

n. 25
Il meno del mondo

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 22 Maggio 2020. Storia
Roger Munier photo
Roger Munier11
scrittore, critico 1923 - 2010

Citazioni simili

Etty Hillesum photo
Giuseppe Rensi photo
Italo Calvino photo
George R. R. Martin photo
Bram Stoker photo

„[…]Perché la vita in fondo cos'è? Solo l'attesa di qualcosa d'altro, no? E la morte è l'unica cosa che possiamo essere sicuri che viene.“

—  Bram Stoker, libro Dracula

Variante: La vita in fondo cos'è? Solo l'attesa di qualcosa d'altro. E la morte è l'unica cosa che possiamo essere sicuri che viene.
Origine: Dracula, p. 94

Roland Barthes photo

„La parola a un uomo che non sa cosa farne!“

—  Walter Fontana umorista, sceneggiatore e scrittore italiano 1957

Senza fonte, Citazioni da Mai dire Gol

Diana Spencer photo

„[Ultime parole] Dio mio cosa è successo?“

—  Diana Spencer principessa di Galles 1961 - 1997

My God, what's happened?
Origine: Citata in Stefano Cingolani, Parigi, in tribunale le foto di Diana morente https://web.archive.org/web/20160101000000/http://archiviostorico.corriere.it/1998/giugno/06/Parigi_tribunale_foto_Diana_morente_co_0_9806069442.shtml, Corriere della Sera, 6 giugno 1998.

Diogene di Sinope photo

„La libertà di parola è la cosa più bella per gli uomini.“

—  Diogene di Sinope filosofo greco antico -404 - -322 a.C.

citato in Diogene Laerzio, Vita di Diogene, Mondadori

Friedrich Nietzsche photo
Mario Vargas Llosa photo
Guy de Maupassant photo
Donato Carrisi photo
Jean de La Bruyère photo
Francesco di Paola photo
Herta Müller photo

„Non è vero che ci sono parole per esprimere ogni cosa. E non è neanche vero che i pensieri sono fatti sempre di parole.(…) Le regioni interiori non coincidono con il linguaggio, esse si trascinano là dove le parole non riescono a soffermarsi. Spesso sono le cose essenziali quelle su cui non si può dire più niente, e l'impulso di parlarne scorre bene perché va oltre senza fermarcisi. Solo in occidente si pensa di risolvere questo disordine parlandone. Il parlare non rimette ordine né nella vita del campo di mais né in quella sull'asfalto. E solo in occidente si pensa anche che non ha senso ciò che non si riesce a sopportare. Che cosa può fare il parlare? Quando gran parte della mia vita non quadra più, anche le parole vanno a fondo. Ho visto precipitare le parole che avevo. Ed ero certa che insieme ad esse, se le avessi avute, sarebbero precipitate anche quelle che non avevo. Le parole non esistenti sarebbero diventate come quelle esistenti che precipitavano. Non ho mai saputo di quante parole ci sarebbe stato bisogno per coprire completamente lo smarrimento della fronte. Uno smarrimento che subito si allontana di nuovo dalle parole trovate per definirlo. Ma di quali parole si tratta e come dovrebbero essere subito pronte a scambiarsi con altre per recuperare i pensieri. E che cosa significa recuperare. Il pensiero però parla con se stesso in modo del tutto diverso da come le parole parlano con esso. Il desiderio tuttavia di poterlo dire. Se non avessi avuto sempre questo desiderio, non si sarebbe arrivati a sperimentare nomi per il cardo da latte, per chiamarlo con il suo vero nome. Senza questo desiderio non avrei prodotto intorno a me quel senso di vergogna come conseguenza di una vicinanza malriuscita.“

—  Herta Müller scrittrice tedesca 1953

Il re s'inchina e uccide

Jonathan Coe photo
Roberto Saviano photo

Argomenti correlati