„Una volta nei torrenti di montagna c'erano i salmerini. Li potevi vedere fermi nell'acqua ambrata con la punta bianca delle pinne che ondeggiava piano nella corrente. Li prendevi in mano e odoravano di muschio. Erano lucenti e forti e si torcevano su se stessi. Sul dorso avevano dei disegni a vermicelli che erano mappe del mondo in divenire. Mappe e labirinti. Di una cosa che non si poteva rimettere a posto. Che non si poteva riaggiustare. Nelle forre dove vivevano ogni cosa era più antica dell'uomo, e vibrava di mistero.“

Origine: La strada, p. 217

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 22 Luglio 2021. Storia

Citazioni simili

Marco Pozza photo

„Amare l'uomo quando meno lo merita è rimettere mano a strade scomparse dalle mappe.“

—  Marco Pozza presbitero, scrittore e giornalista italiano 1979

Il pomeriggio della luna

Lev Nikolajevič Tolstoj photo
Brad Pitt photo

„Dopo la lotta ogni altra cosa nella vita si abbassava di volume. Potevi affrontare tutto!“

—  Brad Pitt attore e produttore cinematografico statunitense 1963

Film Fight Club

Jack London photo
Max Jacob photo

„Chi ha compreso una volta che cosa sia veramente il bello si è guastato per il futuro tutte le gioie che l'arte gli poteva dare.“

—  Max Jacob poeta, pittore e scrittore francese 1876 - 1944

da Art poétique

Edward Morgan Forster photo
Erri De Luca photo
Ray Bradbury photo
Mario Praz photo

„Ma, se Dio vuole, incontrai anche i miei inglesitos vecchio stampo, non bizzarri e facoltosi come gli antichi, ma d'altronde cosa potevo pretendere di più in questi tempi democratici nudi di romanticismo?“

—  Mario Praz critico d'arte, critico letterario e saggista italiano 1896 - 1982

Origine: Da Penisola pentagonale, E.D.T., Torino, 1992, p. 64.

Giorgio Faletti photo
Alfred Edmund Brehm photo
Gore Vidal photo
Christa Wolf photo
George R. R. Martin photo

„Un uomo poteva diventare amico di un lupo, poteva anche spezzare un lupo, ma nessuno sarebbe mai riuscito a domare un lupo.“

—  George R. R. Martin autore di fantascienza statunitense 1948

Varamyr Seipelli
2016, pp. 23-24
I guerrieri del ghiaccio - I fuochi di Valyria - La Danza dei Draghi

Argomenti correlati