Frasi dal lavoro
Ed è subito sera

Ed è subito sera è una poesia di Salvatore Quasimodo. Si tratta di uno tra i componimenti più brevi e più famosi del poeta siciliano e più in generale della corrente ermetica. Originariamente gli intensi versi liberi di questa breve poesia costituivano la terzina finale di una poesia più lunga intitolata Solitudini contenuta in Acque e terre, la prima raccolta di poesie dell'autore pubblicata nel 1930, comprendente le liriche scritte dal poeta dal 1920 al 1929 . Una raccolta che rappresenta, insieme con Oboe sommerso, la fase del primo Quasimodo. Tagliando i diciannove versi iniziali di Solitudini, Quasimodo ne estrasse successivamente i tre versi di Ed è subito sera, che è la poesia di apertura della raccolta omonima .


Salvatore Quasimodo photo

„Ed è morte | uno spazio nel cuore.“

—  Salvatore Quasimodo, Ed è subito sera
Ed è subito sera, Òboe sommerso, Fresce di fiumi in sonno

Salvatore Quasimodo photo
Pubblicità
Salvatore Quasimodo photo
Salvatore Quasimodo photo
Salvatore Quasimodo photo
Salvatore Quasimodo photo
Salvatore Quasimodo photo
Salvatore Quasimodo photo
Salvatore Quasimodo photo

„Lievita la mia vita di caduto, | esilio morituro.“

—  Salvatore Quasimodo, Ed è subito sera
Ed è subito sera, Òboe sommerso, Foce del fiume Roja

Salvatore Quasimodo photo

Help us translate English quotes

Discover interesting quotes and translate them.

Start translating
Salvatore Quasimodo photo
Salvatore Quasimodo photo
Salvatore Quasimodo photo
Salvatore Quasimodo photo
Salvatore Quasimodo photo
Salvatore Quasimodo photo

„Dal giorno, superstite | con gli alberi mi umilio.“

—  Salvatore Quasimodo, Ed è subito sera
Ed è subito sera, Erato e Apòllion, Sul colle delle "Terre bianche"

„Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Etiam egestas wisi a erat. Morbi imperdiet, mauris ac auctor dictum.“