Frasi di Gabriele d'Annunzio

Gabriele d'Annunzio photo
109   193

Gabriele d'Annunzio

Data di nascita: 12. Marzo 1863
Data di morte: 1. Marzo 1938
Altri nomi: Gabriele d’Annunzio, Габриэле Д’Аннунцио

Gabriele D'Annunzio, a volte scritto d'Annunzio, nome con cui usava firmarsi, dal 1924 Principe di Montenevoso , è stato uno scrittore, poeta, drammaturgo, militare, politico, giornalista e patriota italiano, simbolo del Decadentismo e celebre figura della prima guerra mondiale.



Soprannominato il Vate, cioè "poeta sacro, profeta", cantore dell'Italia umbertina, occupò una posizione preminente nella letteratura italiana dal 1889 al 1910 circa e nella vita politica dal 1914 al 1924. È stato definito «eccezionale e ultimo interprete della più duratura tradizione poetica italiana […]» e come politico lasciò un segno nella sua epoca e una influenza sugli eventi che gli sarebbero succeduti.

Lavori

Il piacere
Il piacere
Gabriele d'Annunzio
Canto novo
Gabriele d'Annunzio
Contemplazione della morte
Gabriele d'Annunzio
Il libro delle vergini
Gabriele d'Annunzio
Merope
Gabriele d'Annunzio
La pioggia nel pineto
Gabriele d'Annunzio
Citát „Bisogna fare la propria vita, come si fa un'opera d'arte. Bisogna che la vita d'un uomo d'intelletto sia opera di lui. La superiorità vera è tutta qui.“

„Ma il tutto è in lui. Nel suo petto | concluso è il mondo.“

—  Gabriele d'Annunzio

Nel primo centenario della nascita di Vittore Hugo

„Osare l'inosabile.“

—  Gabriele d'Annunzio

Origine: Motto scritto nelle bottiglie lanciate nelle acque di Buccari il 10 febbraio 1918); citato in Paola Sorge, Motti dannunziani, Newton Compton editori, Roma, 1994<sup>1</sup>.

„E l'avvenire mi apparve spaventoso, senza speranza. L'immagine indeterminata del nascituro crebbe, si dilatò, come quelle orribili cose informi che vediamo talvolta negli incubi ed occupò tutto il campo. Non si trattava d'un rimpianto, d'un rimorso, d'un ricordo indistruttibile, ma di un essere vivente. Il mio avvenire era legato a un essere vivente d'una vita tenace e malefica; era legato a un estraneo, a un intruso, a una creatura abominevole contro cui non soltanto la mia anima ma la mia carne, tutto il mio sangue e le mie fibre provavano un'avversione bruta, feroce, implacabile fino alla morte, oltre la morte. Pensavo: "chi avrebbe mai potuto immaginare un supplizio peggiore per torturarmi insieme l'anima e la carne? Il più ingegnosamente efferato dei tiranni non saprebbe concepire certe crudeltà ironiche… Non erano ancora manifesti nella persona di Giuliana i segni esterni: l'allargamento dei fianchi, l'aumento del volume del ventre. Ella si trovava dunque ancora ai primi mesi: forse al terzo, forse al principio del quarto. Le aderenze che univano il feto alla matrice dovevano esser deboli. L'aborto doveva essere facilissimo. Come mai le violente commozioni della giornata di Villalilla e di quella notte, gli sforzi, gli spasmi, le contratture, non l'avevano provocato? Tutto m'era avverso, tutti i casi congiuravano contro di me. E la mia ostilità diveniva più acre. Impedire che il figlio nascesse divenne il mio segreto proposito. Tutto l'orrore della nostra condizione veniva dall'antiveggenza di quella natività, dalla minaccia dell'intruso. Come mai Giuliana, al primo sospetto, non aveva tentato ogni mezzo per distruggere il concepimento infame? Era stata ella trattenuta dal pregiudizio, dalla paura, dalla ripugnanza istintiva di madre? Aveva ella un senso materno anche per il feto adulterino?“

—  Gabriele d'Annunzio

da L'innocente, 1891

„Io sono un animale di lusso; e il superfluo m'è necessario come il respiro.“

—  Gabriele d'Annunzio

Origine: Da una lettera a Emilio Treves, 1896; citato in Guglielmo Gatti, Vita di Gabriele d'Annunzio, Sansoni.

„Riaccendere un amore è come riaccendere una sigaretta. Il tabacco s'invelenisce; l'amore, anche.“

—  Gabriele d'Annunzio, libro Il piacere

Giulio Muséllaro: cap. XI, p. 320
Il piacere

„Il rimpianto è il vano pascolo d'uno spirito disoccupato. Bisogna sopra tutto evitare il rimpianto occupando sempre lo spirito con nuove sensazioni e con nuove imaginazioni.“

—  Gabriele d'Annunzio, libro Il piacere

padre di Andrea: cap. II, pp. 41-42
Il piacere
Variante: Il rimpianto é il vano pascolo d'uno spirito disoccupato. Bisogna soprattutto evitare il rimpianto occupando sempre lo spirito con nuove sensazioni e nuove immaginazioni.

„Non ritroverete mai la vostra donna -amata, amante- così com'era quando da lei vi separaste..“

—  Gabriele d'Annunzio

Origine: Citato in Dino Basili, L'amore è tutto, Tascabili economici newton, febbraio 1996, p. 15.

Autori simili

Günter Grass photo
Günter Grass14
scrittore, poeta e drammaturgo tedesco
Alejandro Jodorowsky photo
Alejandro Jodorowsky33
scrittore, drammaturgo e poeta cileno
Rabindranath Tagore photo
Rabindranath Tagore64
poeta, drammaturgo, scrittore e filosofo indiano
Luigi Pirandello photo
Luigi Pirandello166
drammaturgo, scrittore e poeta italiano premio Nobel per la…
Stefano Benni photo
Stefano Benni188
scrittore, giornalista e sceneggiatore italiano
Paul Claudel photo
Paul Claudel19
poeta, drammaturgo e diplomatico francese
Peter Handke photo
Peter Handke13
romanziere e drammaturgo austriaco
Rainer Maria Rilke photo
Rainer Maria Rilke55
scrittore, poeta e drammaturgo austriaco
Vladimir Vladimirovič Majakovskij photo
Vladimir Vladimirovič Majakovskij29
poeta e drammaturgo sovietico
Mario Benedetti photo
Mario Benedetti6
poeta, saggista e scrittore uruguaiano
Anniversari di oggi
Emily Dickinson photo
Emily Dickinson314
scrittrice e poetessa inglese 1830 - 1886
Mike Oldfield photo
Mike Oldfield107
compositore e polistrumentista britannico 1953
Klemens von Metternich photo
Klemens von Metternich40
diplomatico e politico austriaco 1773 - 1859
Arthur Schnitzler photo
Arthur Schnitzler33
scrittore, drammaturgo e medico austriaco 1862 - 1931
Altri 77 anniversari oggi
Autori simili
Günter Grass photo
Günter Grass14
scrittore, poeta e drammaturgo tedesco
Alejandro Jodorowsky photo
Alejandro Jodorowsky33
scrittore, drammaturgo e poeta cileno
Rabindranath Tagore photo
Rabindranath Tagore64
poeta, drammaturgo, scrittore e filosofo indiano
Luigi Pirandello photo
Luigi Pirandello166
drammaturgo, scrittore e poeta italiano premio Nobel per la…
Stefano Benni photo
Stefano Benni188
scrittore, giornalista e sceneggiatore italiano