Frasi di Quino

 Quino foto

48   5

Quino

Data di nascita: 17. Luglio 1932

Quino, pseudonimo di Joaquín Salvador Lavado Tejón , è un fumettista argentino.


„Fermate il mondo... voglio scendere!“ Mafalda

„Tanti anni fa con il legno di uno stesso albero un falegname costruì una forca e una culla. Già immagino: con il suo "tipico humour", l'autore ci racconterà come il tenero bimbo che dormì in quella culla terminò i suoi giorni in quella forca! Tutto il contrario: forse la buona stella del dolce bimbo che dormì in quella culla... che arriverà, sì su quella forca, ma come fedele esecutore della legge. E così lavorò molti anni. E generò nuove e dolci creature che continuarono la tradizione familiare... continuano anche oggi nel lavoro di fedeli esecutori della legge affinché la pace, la tranquillità e la convivenza siano possibili nel nostro civilizzato mondo. Finalmente! Una pagina con un finale felice!!“ p. 42


„Sì, certo, grazie a internet 'ora' posso leggere i giornali internazionali e informarmi in tempo reale verso quale disastro sta andando il mondo precisamente per esserci ficcati, 'ora', a vivere in questo maledetto futuro nel quale viviamo e dal quale non sappiamo come uscire.“ p. 246

„Vede, amico... lei non può vivere continuamente angosciato dalle paure generate dal mondo d'oggi. Perché non prova, ogni tanto, a pensare agli spaventi che promette il futuro? Vedrà, che sollievo il presente!!“ p. 262

„Libertà': Tu che sei sempre preoccupata per i pasticci che ci sono nel mondo, hai sentito parlare di Adamo e Eva?'Mafalda': Sì, certo, perché?'Libertà': Perché sembra che sia cominciato tutto da lì, e per una mela, pensa un po'! Per una misera mela, guarda come sono andate a finire le cose! Ti figuri se gli veniva in mente di mangiarsi un'anguria? 'Mamma mia!'“ p. 221

„Mafalda': Non abbiamo un altro dizionario, papà? Questo è una porcheria! Dice che 'mondo' viene dal latino 'mundus'.'Papà': E allora?'Mafalda': Non mi interessa sapere da dove viene, ma dove va!“ p. 221

„Meno male che il mondo arde sempre dall'altra parte!!“ p. 272

„Essere 'il denaro' non è facile. Iniziamo con l'identità; esisto e vengo usato per corrompere, governare, costruire e distruggere in tutti i paesi del mondo, però in fondo, io, 'il denaro', da dove vengo? Chi sono? Sono George Washington da 1 dollaro? Un generale argentino da 100 pesos? Suor Giovanna Ines dei nuovi biglietti da 200 messicani? Un re? Mah... Quale re? La cosa triste è che io, 'il denaro', vengo maneggiato sempre dagli altri, da gente capace di rubare e ammazzare per tenermi, e questo non posso controllarlo.“ p. 257


„I sogni di Igor sono pieni di situazioni demenziali. E la sua casa è popolata da allucinazioni. Qualcuno pensava fosse pazzo, ma Igor no: lui sa che sono solo giochi inoffensivi della sua mente. La sua immaginazione è la fonte di questo mondo irreale. Ed è il suo cervello che controlla questa irrealtà. Per questo Igor non ha paura di vivere dentro la sua irrealtà. Quello che veramente inquieta, spaventa e riempie di terrore e di panico Igor è avere a che fare con la realtà, perché, chi controlla la realtà?“ p. 324

„Ma è mai possibile che in questo mondo nessuno può governare tranquillo, per questa dannata fissazione dei vari popoli di voler stare meglio di come stanno?“ p. 265

Autori simili