„Sorse la luna: cetra e flauto si misero a un tempo a suonare.
Salambò si tolse i ciondoli degli orecchi, la collana, i braccialetti, il lungo camice bianco; sciolse la benda che tratteneva i capelli e li agitò qualche minuto sulle spalle, dolcemente, per rinfrescarsene sparpagliandoli. Fuori la musica seguitava: erano tre note, sempre le stesse, concitate, frenetiche; le corde stridevano, il flauto rendeva un suono sordo; Taanach segnava la cadenza schioccando le mani; Salambò, con un ondeggiamento di tutto il corpo, salmodiava preghiere ed i vestiti uno ad uno le si afflosciavano intorno.“

p. 214

Ultimo aggiornamento 01 Febbraio 2021. Storia

Citazioni simili

Ernest Hemingway photo
Rabindranath Tagore photo

„Il flauto va in cerca del suonatore che va in cerca del flauto.“

—  Rabindranath Tagore poeta, drammaturgo, scrittore e filosofo indiano 1861 - 1941

Victoria Abril photo
Porfírio photo
Bâkî photo

„Si nutre l'anima d'amore | come il flauto di vento; | vive di suono il flauto, | vive d'amore il cuore: | un amore di te, che non lo placa | un rimedio di terra. | Mi guardi, ed è una spada | che ferisce, e m'intaglia: | sono il pettine tuo, ma nella notte | della tua chioma bella | solo morte conduce.“

—  Bâkî 1526 - 1600

da Prigione d'amore
Origine: In Poesia d'amore turca e persiana, scelta e traduzione di Angelo Michele Piemontese e Gianroberto Scarcia; ([G. Scarcia ha curato – oltre ai primi due paragrafi della «Guida alla lettura» – le versioni poetiche contenute nell'antologia e le prosastiche dal turco; tutto il resto è stato curato da A. M. Piemontese. Poesia d'amore turca e persiana, p. 9.]), EDIPEM, Novara, 1973, p. 235.

Alberto Moravia photo
Paulo Coelho photo
Baruch Spinoza photo
Jayadeva photo
Joe R. Lansdale photo

„La luna era molto luminosa, e rendeva l'acqua lucente come il vestito buono di un povero.“

—  Joe R. Lansdale scrittore statunitense 1951

Origine: La notte del Drive-in 3. La gita per turisti, p. 44

László Mécs photo

„Chi reca nel cuore molta tristezza | chi ha molto da piangere, mi venga vicino | e sieda sulle foglie. || Prendo il flauto che la primavera mi diede | e suono la mestizia della gente triste | che aspetta la primavera.“

—  László Mécs poeta ungherese 1895 - 1978

da Flauto d'autunno
Origine: In Lirica ungherese del '900, introduzione e traduzione di Paolo Santarcangeli, Guanda, Parma, 1962, p. 110.

Francesco De Gregori photo
Yosa Buson photo

„[Haiku] Autunno a Suma – | Anche le onde s'accostano | al richiamo del flauto.“

—  Yosa Buson poeta e pittore giapponese 1716 - 1783

Origine: In Il muschio e la rugiada. Antologia di poesia giapponese, a cura di Mario Riccò e Paolo Lagazzi, traduzione di Mario Riccò, Fabbri Editori R.C.S. Libri & Grandi Opere S.p.a., Milano, 1997, p. 121.

Roger Peyrefitte photo
Salvatore Sciarrino photo
Fabrizio De André photo

„La domenica delle salme | gli addetti alla nostalgia | accompagnarono tra i flauti | il cadavere di Utopia.“

—  Fabrizio De André cantautore italiano 1940 - 1999

da La domenica delle salme, n.° 4

Alfred Brendel photo

Argomenti correlati