Frasi su musico

Una raccolta di frasi e citazioni sul tema musico.

Argomenti correlati

Un totale di 1611 frasi, il filtro:


Filippo Facci photo

„Allevi sta alla musica classica come Adriano Celentano sta alla filosofia teoretica.“

—  Filippo Facci giornalista italiano 1967

da E ora Ligabue alla Scala http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=315938, 20 dicembre 2008

Keith Jarrett photo
Caparezza photo
Jovanotti photo
Michael Jackson photo
Citát „Perditi nella musica nel momento in cui ti appartiene.“
Eminem photo

„Perditi nella musica nel momento in cui ti appartiene.“

—  Eminem rapper, attore e produttore discografico statunitense 1972

Lose Yourself

Caparezza photo
Anaïs Nin photo
Marguerite Yourcenar photo

Help us translate English quotes

Discover interesting quotes and translate them.

Start translating
Pitigrilli photo
Jim Morrison photo
Marcus Brigstocke photo
Zucchero photo

„La gente consuma la musica come se fosse un fazzoletto per il naso.“

—  Zucchero composto chimico chiamato comunemente zucchero 1955

Citazioni di Zucchero
Origine: Da un'intervista alla Radio Televisione Belga, marzo 2009.

Angelo Branduardi photo
Pierce Brosnan photo
Henry Miller photo

„La musica è un ottimo narcotico, se non la prendi troppo sul serio.“

—  Henry Miller scrittore, pittore e saggista statunitense 1891 - 1980

L'incubo ad aria condizionata

Noyz Narcos photo

„È musica per sordi e cinema per ciechi quello che vedi.“

—  Noyz Narcos rapper, beatmaker e writer italiano 1979

da Nessun riscontro, in Sangue, 2003
Altre canzoni

Khalil Gibran photo
Charles Bukowski photo

„Perché le persone interessanti sono così poche? Con tanti milioni, perché sono così poche? Dobbiamo continuare a vivere con questa specie noiosa e monotona? Sembra che il loro unico gesto sia la Violenza. In quello sono bravissimi. Brillano. Luccicore di merda, che ci ammorba ogni possibilità. Il problema è che devo continuare a interagire con loro. Almeno se voglio che le luci continuino ad accendersi, che mi riparino il computer, se voglio tirare lo scarico del cesso, se devo comprare le gomme nuove, farmi togliere un dente o farmi tagliare la pancia, devo continuare a interagire. Ho bisogno di quegli stronzi per le piccole necessità, anche se loro, in sé, mi fanno inorridire. E inorridire è una parola gentile.
Ma mi martellano la coscienza con i loro fallimenti in aree vitali. Tutti i giorni, per esempio, mentre vado alle corse continuo a sintonizzare la radio su stazioni diverse in cerca di musica, musica decente. È tutta brutta, piatta, senza vita, stonata, fiacca. Eppure alcune di queste composizioni si vendono a milioni e i loro creatori si considerano veri "artisti". È porcheria, porcheria orribile che entra nella testa dei giovani. A loro piace. Cristo, dagli merda e mangeranno merda. Non sono capaci di distinguere? Non sono capaci di ascoltare? Non sentono che è sciacquetta, roba vecchia?“

—  Charles Bukowski poeta e scrittore statunitense 1920 - 1994

27/2/93, 12:56 AM; 2000, p. 135
Il capitano è fuori a pranzo

„Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Etiam egestas wisi a erat. Morbi imperdiet, mauris ac auctor dictum.“