„Se sono scritte sul vocabolario non sono parolacce.“

Origine: Il malloppo, p. 30

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 04 Giugno 2020. Storia
Marcello Marchesi photo
Marcello Marchesi259
comico, sceneggiatore e regista italiano 1912 - 1978

Citazioni simili

Charles Bukowski photo

„L'amore è una parolaccia.“

—  Charles Bukowski poeta e scrittore statunitense 1920 - 1994

Kate Nash photo

„Femminismo non è una parolaccia.“

—  Kate Nash musicista inglese 1987

in AA.VV., Il libro del femminismo, traduzione di Martina Dominici, Gribaudo, 2019. ISBN 9788858022900

Ettore Petrolini photo
Gesualdo Bufalino photo

„Il libro per l'isola? Un vocabolario.“

—  Gesualdo Bufalino scrittore 1920 - 1996

Origine: Il malpensante, Settembre, p. 106

Questa traduzione è in attesa di revisione. È corretto?
Ray Bradbury photo

„Gli amanti inventano il proprio vocabolario, ma non ha significato che per loro.“

—  René Barjavel scrittore francese 1911 - 1985

da L'incantatore
Con sola traduzione

Roberto Mattioli photo

„Ho ingoiato un vocabolario da bambino.“

—  Roberto Mattioli conduttore televisivo e conduttore radiofonico italiano 1963

Da Prima che sia troppo tardi- SMtv San Marino del 30 aprile 1996

Nelson Mandela photo
Barbara d'Urso photo

„Ho il mio stile. Vado d'istinto. Dico parolacce ma non sono mai volgare.“

—  Barbara d'Urso conduttrice televisiva e attrice italiana 1957

Grazia, 5 ottobre 2009
Citazioni di Barbara d'Urso

Stefano Bollani photo
John Oliver photo
Luciano De Crescenzo photo
Nguyễn Cao Kỳ photo
Antonio Bello photo

„Attendere: infinito del verbo amare. Anzi, nel vocabolario di Maria, amare all'infinito.“

—  Antonio Bello vescovo cattolico italiano 1935 - 1993

Maria donna dei nostri giorni

„Disegnare i fumetti e scriverli non è difficile, purché si scriva con squadra e compasso e si disegni col vocabolario“

—  Magnus

Origine: Intervista durante Treviso Comic 1995. Video su YouTube https://www.youtube.com/watch?v=f05g26WPLg0

Jean Paul photo

„L'ira, furor brevis come la chiamò Orazio, fomenta risse allo stadio, tumulti di disoccupati davanti alla prefettura e parolacce in parlamento.“

—  Cesare Marchi scrittore, giornalista e personaggio televisivo italiano 1922 - 1992

prefazione, p. 9
Quando siamo a tavola

Argomenti correlati