„Uno scrittore fecondo, vitale e debordante nella scrittura come nell'esistenza; letteralmente anche eccessivo. Storia di neve, con le sue 816 pagine, sembra scritto da tutti e da nessuno; una memoria collettiva, potenzialmente senza inizio e senza fine, perché, anche se l'omonima protagonista – la magica, angelica e gelida eroina e vittima – vive solo ventinove anni, ogni vita si ricollega, come le radici degli alberi si abbarbicano su quelle morte e marcite, a generazioni precedenti, a immemorabili maledizioni, a forze e passioni di tempi o secoli passati.“

Pubblicità

Citazioni simili

Gian Biagio Conte photo
Eugéne Ionesco photo
Pubblicità
Giorgio Manganelli photo
Albert Einstein photo
Eileen Caddy photo
Virginia Woolf photo
Ally Condie photo
Italo Calvino photo
Pubblicità
Gianni Riotta photo
István Széchenyi photo
Guglielmo Trovato photo
Roy Dupuis photo
Pubblicità
Robert Anson Heinlein photo
Georg Brandes photo
Milan Kundera photo
Avanti