Frasi da libro
Leggere Lolita a Teheran

Leggere Lolita a Teheran
Azar NafisiTitolo originale Reading Lolita in Tehran (Inglese, 2003)

Leggere Lolita a Teheran è un best seller scritto da Azar Nafisi, che è stata professoressa di letteratura inglese presso l'università Allameh Tabatabei di Teheran ed ora insegna alla prestigiosa SAIS della Johns Hopkins University a Washington, D.C.. Il libro è stato scritto in inglese negli Stati Uniti dove l'autrice si è trasferita nel 1997.


Azar Nafisi photo
Azar Nafisi photo
Azar Nafisi photo
Azar Nafisi photo
Azar Nafisi photo
Azar Nafisi photo
Azar Nafisi photo
Azar Nafisi photo
Azar Nafisi photo

„Chi sa ballare alla persiana?” domando. Tutte si voltano a guardare Sanaz. Lei si schermisce, fa di no con la tessta. Cominciamo ad insistere, a incoraggiarla, formiamo un cerchio intorno a lei. Quando inizia a ballare, piuttosto a disagio, battiamo le mani e ci mettiamo a canticchiare. Nassrin ci chiede di fare più piano. Sanaz riprende, quasi vergognandosi, a piccoli passi, muovendo il bacino con grazia sensuale. Continuiamo a ridere e a scherzare, e lei si fa più ardita; muove la testa a destra e sinistra, e ogni parte del suo corpo vibra; balla anche con le dita e le mani. Sul suo volto compare un'espressione particolare, spavalda, ammicante, che attrae, cattura, e al tempo stesso sfugge e si nasconde. Appena smette di ballare, tuttavia, il suo potere svanisce.
Esistono varie forme di seduzione, ma quella che emana dalle danze tradizionali persiane è unica, una miscela di impudenza e sottigliezza di cui non mi pare esistano eguali nel mondo occidentale. Ho visto donne di ogni estrazione sociale assumere lo stesso sguardo di Sanaz, sornione, seducente e l'ho ritrovato anni dopo sul viso di Leyly, una mia amica molto sofisticata che aveva studiato in Francia, vedendola ballare al ritmo di una musica piena di parole come naz e eshveh e kereshmeh, che potremmo tradurre con “malizia”, “provocazione”, “civetteria”, senza però riuscire a rendere l'idea.
QUesto tipo di seduzione è al tempo stesso elusiva, vigorosa e tangibile. Il corpo si contorce, ruota su se stesso, si annoda e si snoda. Le mani si aprono e si chiudono, i fianchi sembrano avvitarsi e poi sciogliersi. Ed è tutto calcolato: ogni passo ha il suo effetto, e così il successivo. È un ballo che seduce in un modo che Daisy Miller non si sognava neanche. È sfacciato, ma tutt'altro che arrendevole. Ed è tutto nei gesti di Sanaz. La veste nera e il velo - che ne incorniciano il volto scavato, gli occhi grandi e il corpo snello e fragile - conferiscono uno strano fascino ai suoi movimenti. Con ogni mossa, Sanaz sembra liberarsene: la vesta diventa sempre più leggera, e aggiunge mistero all'enigma della danza.“

—  Azar Nafisi, libro Leggere Lolita a Teheran
Reading Lolita in Tehran

Autori simili

Azar Nafisi photo
Azar Nafisi15
scrittrice iraniana 1955
Toni Morrison photo
Toni Morrison27
scrittrice statunitense
Oriana Fallaci photo
Oriana Fallaci152
scrittrice italiana
Marina Ivanovna Cvetaeva photo
Marina Ivanovna Cvetaeva5
poetessa e scrittrice russa
Grazia Deledda photo
Grazia Deledda18
scrittrice italiana
Etty Hillesum photo
Etty Hillesum84
scrittrice olandese
Doris Lessing photo
Doris Lessing14
scrittrice inglese
Agatha Christie photo
Agatha Christie48
scrittrice britannica
Herta Müller photo
Herta Müller32
scrittrice tedesca
Alice Munro photo
Alice Munro13
scrittrice canadese
Autori simili
Azar Nafisi photo
Azar Nafisi15
scrittrice iraniana 1955
Toni Morrison photo
Toni Morrison27
scrittrice statunitense
Oriana Fallaci photo
Oriana Fallaci152
scrittrice italiana
Marina Ivanovna Cvetaeva photo
Marina Ivanovna Cvetaeva5
poetessa e scrittrice russa
Grazia Deledda photo
Grazia Deledda18
scrittrice italiana
x