Frasi di Fabri Fibra

Fabri Fibra foto

282   858

Fabri Fibra

Data di nascita: 17. Ottobre 1976

Fabri Fibra, nome d'arte di Fabrizio Tarducci , è un rapper, produttore discografico e scrittore italiano, fratello maggiore del cantautore Nesli.

L'esordio nell'ambiente del rap underground avviene a metà degli anni novanta con il nome Fabbri Fil, facendo parte per diversi anni di differenti gruppi musicali come gli Uomini di mare, i Qustodi del tempo e il collettivo Teste Mobili.

Debutta come solista con il nome d'arte di Fabri Fibra nel 2002 con l'album Turbe giovanili, con il quale ottiene un discreto successo. Significativo per la svolta della sua carriera è invece l'album Mr. Simpatia, pubblicato nel 2004, album con cui lascia il suo marchio indelebile nella scena musicale di allora e con cui spiana il terreno al contratto, nel 2006, con la major discografica Universal, con la quale pubblica nello stesso anno l'album Tradimento, il passo decisivo verso la notorietà di critica e di pubblico.

Nella sua carriera ha venduto oltre 1 milione di copie certificate dei suoi dischi, guadagnando numerosi dischi d'oro, di platino e multiplatino. Inoltre ha vinto diversi riconoscimenti inclusi tre Wind Music Awards, un TRL Awards, la competizione di freestyle Mortal Kombat del 2001 e diverse candidature per altri premi, compresi gli MTV Awards, MTV Europe Music Awards e i World Music Awards.

Frasi Fabri Fibra


„Quando io ero piccolo, in tv davano Happy Days: il protagonista era un tipo chiamato Fonzie, lavorava in un'officina, si faceva un gran culo, era il tipo di ragazzo che piaceva alle ragazze. Oggi in tv trasmettono Uomini e Donne, un programma dove il protagonista sta seduto su un trono senza saper fare un cazzo, vestito firmato e con più trucco in viso di una donna. Se un ragazzino di oggi viene in studio a registrare una canzone, si presenta tutto firmato e conciato come un tronista, quindi probabilmente senza saper fare un cazzo, e appena mi vede domanda: «Ma tu come fai ad avere successo?». Io rispondo: «coglione, io guardavo Happy Days». (pag. 37)“

„Cazzo cosa darei per avere qui una vera donna | al posto di stupide minorate minorenni in minigonna. (da Coccole, n.° 11)“


„Due righe parallele che viaggiano all'infinito | Nello spazio vuoto senza mai toccarsi l'una con l'altra | Come la figa e Marco Carta. (da Double Trouble, n.° 4)“

„Non correre | Reagisci | Prenditi ciò che è tuo. (da Non Correre, n.° 7)“

„Rinfaccio a mia madre il giorno in cui mi ha partorito | come auguro la morte ad ogni stronzo che mi ha tradito! (da L'uomo nel mirino, n.° 1)“

„Il mio nervoso non c'entra con il caffé | e il pessimismo qui germoglia insieme all'odio che già c'è. (da Momenti No, n.° 6)“

„Io cerco di capire cosa c'è dietro ogni dramma | la vita spesso cambia di colpo senza un programma | io spero che rimanga sempre accesa la mia fiamma | anche se non si è dentro scontiamo una condanna. (da Un'altra chance, n.° 5)“

„La vita è guerra è pace | Prova a cadere da quassù e rialzarti se ne sei capace | Tutto il mondo è fuori come Vasco su "Albachiara" | Invece io resto lucido perché dagli sbagli si impara. (da Dagli Sbagli Si Impara, n.° 19)“


„Fa bene lasciarsi se prima contiamo i danni | ma prima di addormentarti i sogni non te li programmi. (da Se non dai il meglio, n.° 12)“

„Più vuoi e meno avrai | Più dai e meno prendi | Prima lo si impara, poi "Pa pa para para pa pa para“

„Andrò all'inferno perché ho le giuste conoscenze. (da Centoquindici, n.° 17)“

„Vorrei il tuo tempo, vorrei il tuo tempo | vorrei il mio nome in maiuscolo scritto ovunque sul tuo pavimento. (da Come te, n.° 10)“


„Ho fatto mille errori | e ne farò di peggiori. (da Un'altra chance, n.° 5)“

„La bugia galleggia nello spazio | Ma la verità è sempre e solo una | La verità è che l'uomo pensa col cazzo | E nessuno è mai andato sulla luna. (da Non Potete Capire, n.° 12)“

„Non sono affatto interessato ai tuoi commenti e sai perché? ! di cattiverie ne ho pensate anche fin troppe su di me. (da Momenti No, n.° 6)“

„Vorrei vivere in una bolla per sempre | Tra la gente che urla e non sentire niente. (da Incomprensioni, n.° 10)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 282 frasi