Frasi di Frank Sinatra

Frank Sinatra foto

41   4

Frank Sinatra

Data di nascita: 12. Dicembre 1915
Data di morte: 14. Maggio 1998

Francis Albert Sinatra, detto Frank , è stato un cantante, attore e conduttore televisivo statunitense.

Noto in Italia soprattutto come The Voice, in America e nel resto mondo era conosciuto anche con i soprannomi di Ol' Blue Eyes, Frankie, Swoonatra e molti altri. Fu un personaggio importante e carismatico dell'intrattenimento americano e mondiale, ed entrò nella leggenda per l'eterna giovinezza delle sue canzoni, oltre che della sua voce, riuscendo ad imporsi nel panorama musicale mondiale dal primo dopoguerra fino ai giorni nostri, grazie ad una intensa attività durata ben 63 anni, dal 1932 al 1995, anno in cui tenne il suo ultimo concerto dal vivo.

Con 150 milioni di dischi venduti è considerato uno dei più prolifici artisti musicali, insieme a Chuck Berry, i Queen, Elton John, Led Zeppelin, Michael Jackson, Madonna, The Beatles, i Rolling Stones e Elvis Presley. Nella sua lunghissima carriera, che ha coperto ben sette decenni, si è aggiudicato due premi Oscar , due Golden Globes, ventuno Grammy Awards, un Emmy Award, il Cecile B. De Mille Award, un Peabody, il Kennedy Center Honors nel 1983.

Nel 1985 ricevette la Presidential Medal of freedom e nel 1997 gli Stati Uniti lo onorarono con la Congressional Gold Medal . Oltre 2200 brani e più di 60 album di canzoni inedite pubblicati ne fanno uno dei cantanti con la maggior produzione musicale della storia.


„Un'idiota con le caviglie grosse.“

„Qualunque cosa si dica di me non ha importanza. Quando canto, credo di essere sincero... il pubblico è come una donna-se sei indifferente, è la fine.“ citato in Deborah Holder, Frank Sinatra The voice


„Cantare in una band era... fondamentale per la mia carriera, per imparare, una sorta di scuola di corsa campestre dove imparavi tutto sulla collaborazione, sull'amicizia e su come condividere i momenti difficili.“

„Tu continua a scrivere bugie su di me e sul mio carattere e vedrai che ti prendi un pugno in quella stupida e viscida bocca.“ telegramma a Erskine Johnson, cronista che lo aveva criticato, 1946

„Certo, è facile dire di lasciarla se non sei innamorato di lei.“ parlando di Ava Gardner

„Non sono capace di fermarmi. Devo fare sempre qualcosa.“

„Sai, adoro incidere dischi. Preferisco fare questo più di qualsiasi altra cosa.“

„Niente a che fare. Solo "ciao" e "arrivederci".“ parlando delle sue presunte implicazioni con la mafia, 1951


„Gli psicologi hanno cercato di analizzare i motivi con ogni sorta di teoria. Avrei potuto spiegarglieli io. Erano gli anni della guerra e c'era tanta solitudine, e io ero il ragazzo del negozio dietro l'angolo, il ragazzo partito per la guerra. Ecco tutto.“ parlando del "sinatrismo"

„Puoi mettere tra virgolette che Frank dice che non è giusto che qualcuno possieda un pezzo di Sinatra e ne raccolga i frutti senza muovere un dito per lui.“ intervista al New York Herald-Tribune, 1943

„La sua musica è fatta da deficienti che cantano testi maliziosi, lascivi, per parlare chiaramente: sporchi. Ha finito con il diventare la marcetta di ogni furfante sulla faccia della terra. È la più brutale, brutta, disperata, perversa forma di espressione che io abbia avuto la sfortuna di ascoltare. [parlando di Elvis Presley]   Fonte?“

„Sono quello che sono e non mi pongo domande. Quando inizi a parlare con te stesso significa che sei infelice, che vuoi cambiare. Io non voglio cambiare. Sono soddisfatto di quello che sono.“


„Un giorno, là sopra ci sarò io.“ dopo aver visto Bing Crosby nel 1935

„Non capiamo cosa diavolo ci facciamo qui sopra. Ma, ragazzi, è divertente!“ sul palco del Sands, 1960

„Progresso vuol dire che per tutto occorre sempre meno tempo e sempre più denaro.   Fonte?“

„La prossima volta che ti vedo ti ammazzo, degenerato.“ Sinatra a Lee Mortimer, Hollywood 1947

Autori simili