Frasi di George Carlin

George Carlin foto
21  9

George Carlin

Data di nascita: 12. Maggio 1937
Data di morte: 22. Giugno 2008
Altri nomi:Ջորջ Քարլին

Pubblicità

George Dennis Patrick Carlin è stato un comico, attore e sceneggiatore statunitense.

Era celebre per l'atteggiamento irriverente e le osservazioni sul linguaggio, la psicologia e la religione, nonché su numerosi argomenti considerati tabù negli Stati Uniti. Il suo sketch Seven Dirty Words degli anni settanta fu oggetto di una sentenza della Corte Suprema degli Stati Uniti, a seguito della quale il governo americano fu autorizzato a regolamentare il contenuto delle trasmissioni pubbliche per evitare l'uso di un linguaggio troppo volgare alla radio e alla televisione. Esistono, quindi, sette parole che non possono essere pronunciate in onda, sotto pena di sanzioni piuttosto pesanti.

Carlin era uno stand up comedian satirico alla Lenny Bruce. Nel 2004 la rete Comedy Central lo ha classificato secondo miglior comico statunitense di tutti i tempi dietro a Richard Pryor.

Frasi George Carlin

Pubblicità

„Ma c'è una ragione, c'è una ragione. L'istruzione fa schifo e per questo non verrà mai fatta funzionare. Non andrà meglio, accontentatevi di ciò che avete. Perché i proprietari di questa nazione non lo vogliono. Sto parlando dei veri proprietari adesso. I veri proprietari, i grandi e benestanti gruppi d'interesse sono coloro che controllano le cose e prendono tutte le decisioni importanti. Scordatevi i politici: i politici vengono messi lì per darvi l'impressione che abbiate possibilità di scelta. Non l'avete! Non avete scelta. Avete padroni. Vi posseggono. Posseggono tutto. Posseggono ogni terreno importante, È tutto controllato dalle multinazionali. Da quando sono nate hanno pagato il Senato, il Congresso, le case statali, i municipi. Hanno in mano i giudici e posseggono i media, così controllano proprio tutte le notizie che vi capita di ascoltare. Vi tengono per le palle! Spendono miliardi di dollari l'anno per fare lobbismo, per ottenere quello che vogliono. Beh, noi sappiamo cosa vogliono: vogliono di più per se stessi e meno per tutti gli altri. Ma vi dico io cosa non vogliono: non vogliono una popolazione di cittadini capaci di pensiero critico. Non vogliono persone ben informate e ben istruite capaci di pensiero critico. No, di sicuro non vogliono questo. Non gli serve, è contro i loro interessi. Non vogliono gente abbastanza intelligente da sedersi al tavolo di cucina e accorgersi di quanto a fondo lo stanno prendendo nel culo da un sistema che li ha buttati a mare trenta anni fa. Non vogliono questo. Sapete cosa vogliono? Lavoratori obbidienti. Lavoratori obbidienti, gente abbastanza brava da far funzionare le macchine e fare il lavoro d'ufficio e stupidi abbastanza da accettare passivamente tutti questi lavori sempre più di merda, con paghe più basse e orari sempre più lunghi, extra ridotti, la morte degli straordinari e la pensione evanescente che sparisce nell'attimo esatto in cui vai a ritirarla. E adesso stanno venendo a prendersi i soldi dalla tua assicurazione sociale. Vogliono la tua cazzo di pensione, la vogliono indietro per darla ai loro amici di Wall Street. E sapete una cosa? Lo otterranno. Avranno tutto da voi prima o poi perché posseggono tutto quanto. È un grande club, e voi non ne fate parte. Voi e io non facciamo parte del grande club. E, a proposito, è lo stesso grande club che è solito mettervi i piedi in testa e dirvi in cosa dovete credere. Tutto il tempo vi sta col fiato sul collo attraverso i media, dicendovi cosa credere cosa pensare e cosa comprare. Il banco è manipolato, gente, il gioco è truccato. E sembra che nessuno se ne accorga, che non importi a nessuno. Buona gente onesta che lavora sodo, tute blu e colletti bianchi, non importa il colore del colletto della camicia che portate. Buona gente onesta di estrazione modesta, continua ad eleggere tutti questi ricchi stronzi ai quali non frega un cazzo di loro. Se ne fregano di voi, non gliene importa proprio niente, niente, niente. E nessuno sembra accorgersene, sembra che non importi a nessuno. Questo è ciò su cui contano i proprietari: che gli americani resteranno probabilmente e deliberatamente ignoranti su quel bel cazzone bianco rosso e blu che ogni giorno gli viene pompato nel culo. Perché i proprietari di questa nazione sanno la verità. Lo chiamano il sogno americano, perché devi essere addormentato per crederci.“

— George Carlin
da Dumb Americans, n.º 6

Pubblicità
Pubblicità
Avanti
Anniversari di oggi
 Elisa foto
Elisa53
cantautrice, polistrumentista e produttrice discografica... 1977
Italo Svevo foto
Italo Svevo107
poeta, scrittore 1861 - 1928
Emily Brontë foto
Emily Brontë36
scrittrice e poetessa inglese 1818 - 1848
Gianni Brera foto
Gianni Brera72
giornalista e scrittore italiano 1919 - 1992
Altri 65 anniversari oggi
Autori simili
Chevy Chase foto
Chevy Chase1
attore, comico e sceneggiatore statunitense
Leonardo Pieraccioni foto
Leonardo Pieraccioni14
attore e regista italiano
Jerry Lewis foto
Jerry Lewis24
attore, comico e regista statunitense
Stan Laurel foto
Stan Laurel2
attore britannico
Bill Murray foto
Bill Murray4
attore e comico statunitense
Charles Grodin foto
Charles Grodin1
attore e sceneggiatore statunitense
Eddie Murphy foto
Eddie Murphy3
attore, comico e doppiatore statunitense
Peter Bogdanovich foto
Peter Bogdanovich63
regista, attore e sceneggiatore statunitense
Dario Cassini foto
Dario Cassini14
attore e comico italiano
Nino Taranto foto
Nino Taranto1
attore italiano