„A metà pomeriggio il professor Leal sollevò lo sguardo e fissò Hilda.
-Cosa ti succede, cara?- domandò con voce spezzata da quattro giorni di silenzio.
-Quello che succede a te.
Il professore capì. La conosceva bene e seppe che se si sarebbe lasciata morire nella stessa misura in cui l'avesse fatto lui, perchè dopo averlo amato senza tregua per tanti anni, non gli avrebbe permesso di andarsene via da solo.
-Va bene- disse alzandosi a stento e tendendole una mano.
Entrarono con lentezza in casa, sorreggendosi a vicenda.“

Of Love and Shadows

Ultimo aggiornamento 22 Maggio 2020. Storia

Citazioni simili

Jovanotti photo
Mauro Leonardi photo
Leo Longanesi photo

„«Il socialismo puzza di formaggio», disse un giorno il nostro professore alludendo agli scandali delle cooperative rosse.“

—  Leo Longanesi giornalista, pittore e disegnatore italiano 1905 - 1957

Origine: In piedi e seduti, p. 46

Mario Vargas Llosa photo
Leonardo Sciascia photo
Billie Jean King photo
Giacomo Puccini photo
Mark Twain photo

„La gratitudine è un debito che di solito si va accumulando, come succede con i ricatti: più paghi, più te ne chiedono.“

—  Mark Twain scrittore, umorista, aforista e docente statunitense 1835 - 1910

Origine: DallAutobiografia.

Ian McEwan photo

„Che cosa succede? Succede quello che doveva succedere!“

—  Armando Ceroni giornalista svizzero 1959

Citazioni tratte dalle telecronache sulla RSI

Isabel Allende photo
Antonio Conte photo
Jon Krakauer photo
Erri De Luca photo
Leo Baeck photo
Stephenie Meyer photo

„Va bene. Lasciamo perdere i limiti temporali. Se vuoi che sia io a compiere il gesto… lo farò ma a una condizione».
Mi sentii mancare la voce. «Quale?».
Il suo sguardo era prudente. Parlò lentamente: «Prima sposami». […]
«E dai», risposi con un velo di isteria nella mia voce. «Ho soltanto diciotto anni.“

—  Stephenie Meyer, libro New Moon

«Be', io quasi centodieci. È ora che metta la testa a posto».
New Moon
Variante: «Va bene. Lasciamo perdere i limiti temporali. Se vuoi che sia io a compiere il gesto... lo farò ma a una condizione». Mi sentii mancare la voce. «Quale?». Il suo sguardo era prudente. Parlò lentamente: «Prima sposami». [... ] «E dai», risposi con un velo di isteria nella mia voce. «Ho soltanto diciotto anni». «Be', io quasi centodieci. È ora che metta la testa a posto».

Argomenti correlati