„In quegli anni di fine secolo suscitò enorme risonanza in noi studenti la pubblicazione di scritti molto diversi fra loro: quelli di Nietzsche e di Tolstoi […]. Lo scrittore e pensatore russo esprimeva una visione ben diversa da quella del filosofo tedesco. Tolstoi era un sostenitore della cultura etica, e la considerava la verità profonda, raggiunta attraverso lunghe riflessioni ed esperienze di vita. Leggendo i suoi racconti noi ripercorrevamo assieme a lui il cammino verso la conoscenza della vera umanità e di una spiritualità semplice e schietta.“

Origine: Rispetto per la vita, pp. 10-11

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 04 Giugno 2020. Storia

Citazioni simili

James Joyce photo

„Ritengo che i tre scrittori dell'Ottocento naturalmente dotati di maggior ingegno fossero d'Annunzio, Kipling, Tolstoi.“

—  James Joyce scrittore, poeta e drammaturgo irlandese 1882 - 1941

Origine: Citato in L'arte di Gabriele d'Annunzio, Atti del convegno internazionale di studio, Venezia-Gardone Riviera-Pescara, 7-13 ottobre 1963, a cura di Emilio Mariano, Mondadori, Milano, 1968, p. 169.

Federico Fellini photo

„Un linguaggio diverso è una diversa visione della vita.“

—  Federico Fellini regista e sceneggiatore italiano 1920 - 1993

Origine: Da Telepiù n. 26, 23-29 giugno 2012.

Karl Kraus photo

„Un pensatore americano: filosofia tedesca annacquata durante il trasporto.“

—  Karl Kraus scrittore, giornalista e aforista austriaco 1874 - 1936

15 gennaio 1908
Aforismi in forma di diario

Gualtiero Marchesi photo
Anne Rice photo
Friedrich Schlegel photo

„La [p]reistoria è ancora un'enorme tela per lo più bianca. Quindi, vi si possono dipingere scenari incredibilmente diversi, a seconda delle preferenze dei singoli pensatori.“

—  Cynthia Eller storica statunitense 1958

Origine: Da The Myth of Matriarchal Prehistory: Why an Invented Past Won't Give Women a Future, Beacon Press, Boston, 2000, p. 41; citato in Will Tuttle, Cibo per la pace, traduzione di Marta Mariotto, Sonda, Casale Monferrato, 2014, p. 33. ISBN 978-88-7106-742-1

Gianni Alemanno photo

„[Sui campi di concentramento] Alla base di tutto c'era una visione che separava l'umanità in razze diverse, gerarchicamente disposte. Il razzismo fu una vera e propria malattia dell'Europa e il fascismo praticò la sventurata politica razzista.“

—  Gianni Alemanno politico italiano, ex sindaco di Roma 1958

Origine: Citato in Paolo G. Brera, "Si parte dai rom, si finisce con gli ebrei" http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2008/10/13/si-parte-dai-rom-si-finisce-con.html?ref=search, La Repubblica, 13 ottobre 2008.

Carlo Rovelli photo
Caparezza photo
Marie-Dominique Philippe photo
Pietro Custodi photo
Inayat Khan photo
Prevale photo
Platone photo
Luciano De Crescenzo photo

Argomenti correlati