„Al posto degli uomini abbiamo sostituito i numeri e alla compassione nei confronti delle sofferenze umane abbiamo sostituito l'assillo dei riequilibri contabili.“

da Un salto nel voto, MicroMega, febbraio 2013, p. 1

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 05 Febbraio 2021. Storia

Citazioni simili

Pier Paolo Pasolini photo

„Non c'è cumulo di nefandezze umane che possa uguagliare la sterminata compassione divina.“

—  Alessandro Pronzato sacerdote cattolico italiano, giornalista, scrittore e professore 1932 - 2018

Prega per noi!

Porfírio photo
Will Tuttle photo
Bertrand Russell photo
William Edward Hartpole Lecky photo
Lee Child photo
Giorgio Faletti photo
Jim Morrison photo
Archibald Joseph Cronin photo
Paolo Giordano photo
Caparezza photo

„La sinistra mi dà assillo politico, | la destra mi torna buono quando me lo scrollo.“

—  Caparezza cantautore e rapper italiano 1973

da Lottavo, capitolo, Bonus track

Federico Caffè photo
Anna Maria Ortese photo
Svetlana Allilueva photo
Joseph L. Mankiewicz photo
Publio Ovidio Nasone photo

„La crudeltà nei confronti degli animali induce alla crudeltà anche verso gli uomini.“

—  Publio Ovidio Nasone poeta romano -43 - 17 a.C.

Saevitia in bruta est tirocinium crudelitatis in homines.
Origine: Citato in Stefano Rodotà (a cura di), Trattato di biodiritto: ambito e fonti del biodiritto, Giuffrè, Milano, 2010, p. 20 http://books.google.it/books?id=IWCG6FPQK7gC&pg=PA20. ISBN 88-14-15909-2

Papa Giovanni Paolo II photo
Ramakrishna photo

„Dio risiede in tutti gli uomini, ma essi non sono tutti in Lui e da ciò provengono le loro sofferenze.“

—  Ramakrishna mistico indiano 1836 - 1886

Origine: Da Sri Ramakrishna – Detti; citato in ramakrishna-math.org http://www.ramakrishna-math.org/index.php?option=com_content&view=article&catid=33%3Asri-ramakrishna&id=44%3Adetti-di-sri-ramakrishna&Itemid=72.

Tito Lívio photo

„Gli uomini sentono più il peso delle loro sofferenze presenti che delle paure future.“

—  Tito Lívio, libro Ab Urbe condita libri

III, 39; 1997
Graviora quae patiantur videri iam hominibus quam quae metuant.
Ab urbe condita, Proemio – Libro X

Argomenti correlati