„Non so se chi crede in Dio commetta un errore, visto che è impossibile dimostrare la verità o la falsità di un sistema di fede. Si tratta, appunto, soltanto di fede.“

Origine: La trasmigrazione di Timothy Archer, p. 68, 564 della trilogia

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 04 Giugno 2020. Storia
Philip K. Dick photo
Philip K. Dick83
scrittore di Fantascienza statunitense 1928 - 1982

Citazioni simili

Miguel de Unamuno photo

„La fede è la prova della verità di ciò che si crede.“

—  Miguel de Unamuno poeta, filosofo e scrittore spagnolo 1864 - 1936

Diario intimo

Fabiola Gianotti photo
Carl Gustav Jung photo
Tommaso d'Aquino photo
Mahátma Gándhí photo
Mario Soldati photo

„La fede in Dio si può averla senza saperlo. Anzi, forse, la si ha solo quando si crede di non averla. La fede si dimostra nell'azione.“

—  Mario Soldati scrittore e regista italiano 1906 - 1999

dall'intervista in Roberto Gervaso, La mosca al naso, Rizzoli, 1980, p. 107

Margaret Thatcher photo
Carlo Carretto photo
Hans Urs Von Balthasar photo

„La Scrittura appunto non è un sistema di verità, ma è un resoconto dell'incontro di Dio con gli uomini.“

—  Hans Urs Von Balthasar presbitero e teologo svizzero 1905 - 1988

Nella preghiera di Dio
Variante: La Scrittura appunto non è un sistema di verità, ma è un resoconto dell'incontro di Dio con gli uomini.

Paolo di Tarso photo
Agostino d'Ippona photo

„La fede consiste nella volontà di chi crede.“

—  Agostino d'Ippona filosofo, vescovo, teologo e santo berbero con cittadinanza romana 354 - 430

da De praedestinatione sanctorum (429), cap. 5

Ignazio di Antiochia photo
Tommaso d'Aquino photo

„I doni della grazia si aggiungono alla natura in modo da non toglierla di mezzo, ma da perfezionarla: perciò anche il lume della fede che ci fu infuso per grazia non distrugge il lume della conoscenza naturale che in noi è naturalmente presente. Sebbene il lume naturale della mente umana sia insufficiente alla manifestazione di quelle cose che attraverso la fede si manifestano, è tuttavia impossibile che le cose che ci sono attraverso la fede tramandate divinamente siano contrarie a quelle che ci sono date per natura. In questo caso occorrerebbe che o le une o le altre fossero false; e poiché sia le une sia le altre ci vengono da Dio, Dio sarebbe per noi autore della falsità: il che è impossibile. […] Per conseguenza possiamo nella sacra scrittura adoperare la filosofia in tre modi. In primo luogo, a dimostrare i preamboli della fede, che sono necessari alla scienza della fede; tali sono le cose che si dimostrano intorno a Dio con la ragione naturale: che Dio esiste, che Dio è uno e altre verità di Dio e delle creature che in filosofia sono dimostrate e che la fede presuppone. In secondo luogo, la filosofia può essere adoperata a chiarire, mediante similitudini, cose che sono di pertinenza della fede; come Agostino nel de Trinitate si serve di numerose similitudini desunte da dottrine filosofiche per chiarire la Trinità. In terzo luogo, si può anche resistere alle obiezioni che si fanno alla fede sia mostrando che sono false, sia mostrando che non sono necessarie.“

—  Tommaso d'Aquino frate domenicano 1225 - 1274

Origine: Dal Commento al "De trinitate" di Severino Boezio, proemio, q. 2, a. 3.

Vincenzo Monti photo

„Virtude io servo fede | Più che il volgo non si crede.“

—  Vincenzo Monti poeta italiano 1754 - 1828

Origine: Il cespuglio delle quattro rose, p. 70

Søren Kierkegaard photo

„La fede comincia appunto là dove la ragione finisce.“

—  Søren Kierkegaard, libro Timore e tremore

Timore e tremore
Variante: La fede comincia là dove la religione finisce.

Paul Henri Thiry d'Holbach photo
Friedrich Nietzsche photo
Roberto Benigni photo

Argomenti correlati