Frasi di Miguel de Unamuno

Miguel de Unamuno foto

53   3

Miguel de Unamuno

Data di nascita: 29. Settembre 1864
Data di morte: 31. Dicembre 1936

Miguel de Unamuno y Jugo è stato un poeta, filosofo, scrittore, drammaturgo e politico spagnolo di origini basche che, rinnovandoli, ha portato sul piano filosofico i motivi più tipici dell'ispanismo, seppure in opere non sistematiche e quasi sempre di carattere letterario. Canonicamente, viene fatto rientrare nel movimento letterario chiamato Generazione del '98, espressione del modernismo letterario spagnolo.

Fu anche, dal 1931 al 1933, deputato al Congresso dei Deputati, la camera bassa spagnola, eletto nella circoscrizione di Salamanca.


„La visione del tuo vicino è tanto vera per lui quanto la tua stesa visione è vera per te.“

„Muore tutto, tutto, tutto; tutto è morto per me! Ed è peggio che tutto muoia per me che io muoia al tutto.“


„I veri atei sono pazzamente innamorati di Dio.“

„Baci che arrivano ridendo,
presto fuggono piangendo,
e in loro la vita se ne va,
che giammai ritornerà.“

„Uno dei vantaggi del non essere felici è che si può desiderare la felicità.“

„La vera scienza soprattutto insegna a dubitare e ad essere ignoranti.“

„La peggiore intolleranza è quella di ciò che chiamano ragione.“

„L'unico modo di dare determinazione al mondo è quello di dargli la consapevolezza.“


„La parola saggia è quella che, detta a un bambino, viene sempre compresa senza bisogno di spiegazioni.“

„La scienza è un cimitero di idee morte anche se ne può uscire la vita.“

„È triste non essere amati, ma ancor più triste è non poter amare.“

„Leggere molto è uno dei cammini che conducono all'originalità; uno è tanto più originale e peculiare quanto più conosce ciò che gli altri hanno detto.“


„La libertà è un bene comune, e se di essa non godono tutti, non saranno liberi neppure coloro che si reputano tali.“

„La tua sfiducia mi turba e il tuo silenzio mi offende.“

„Soltanto chi mette a prova l'assurdo è capace di conquistar l'impossibile.“

„Vedo la politica elevata a religione e la religione elevata a politica.“

Autori simili