„A quel punto l'Abate gridò: "Traete, filii de puta!"“

[…]
Sesto giorno, Terza
Il nome della rosa
Origine: Adso sta raccontando un sogno: questa citazione si riferisce all'Iscrizione di San Clemente, una delle prime espressioni scritte tra latino e volgare.

Ultimo aggiornamento 21 Maggio 2020. Storia
Argomenti
abate, punto
Umberto Eco photo
Umberto Eco257
semiologo, filosofo e scrittore italiano 1932 - 2016

Citazioni simili

Davide Rondoni photo
Alessandro Manzoni photo

„Que' prudenti che s'adombrano delle virtù come de' vizi, predicano sempre che la perfezione sta nel mezzo; e il mezzo lo fissan giusto in quel punto dov'essi sono arrivati, e ci stanno comodi.“

—  Alessandro Manzoni, libro I promessi sposi

cap. XXII
I promessi sposi
Variante: O fossero di que’ prudenti che s’adombrano delle virtù come de’ vizi, predicando sempre che la perfezione sta nel mezzo; e il mezzo lo fissan giusto in quel punto dov’essi sono arrivati, e ci stanno comodi.

Matteo Salvini photo

„Se Abate fa il terzino del Milan, io posso fare il Papa.“

—  Matteo Salvini politico italiano 1973

Origine: Da un commento sotto ad un post nella sua pagina ufficiale di Facebook, 9 gennaio 2016; citato in C'è Roma-Milan, Matteo Salvini "umilia" Abate su Facebook http://www.calcioweb.eu/2016/01/ce-roma-milan-matteo-salvini-umilia-abate-su-facebook/290788/, Calcioweb.eu, 9 gennaio 2016.

Miguel de Cervantes photo

„Trenta monaci e il loro abate non possono far ragliare un asino contro la sua volontà.“

—  Miguel de Cervantes scrittore, romanziere, poeta, drammaturgo e militare spagnolo 1547 - 1616

da Novelle esemplari

Giovanni Boccaccio photo
Giuseppe Gioachino Belli photo

„L'abate Cancellieri | Che principiava dal caval di Troia | E finìa colle molle pe' brachieri.“

—  Giuseppe Gioachino Belli poeta italiano 1791 - 1863

da A Cesare Masini pittore e poeta, nei Versi inediti di G. B. Belli romano, Lucca, 1843, pag. 88

Albert Camus photo
Leonardo Sciascia photo

„Il barone Fisichella, che tra monsignor Airoldi e l'abate Vella faceva la spola, arrivò in casa dell'abate di prima mattina: a sorpresa, ché di solito compariva nel pomeriggio; e trafelato, sudato, confuso. Disse subito che aveva brutte nuove, ma ce ne volle prima che arrivasse a dire chiaro e tondo "Vi arresteranno, prima di sera vi arresteranno."
L'abate restò Impassibile.
"Monsignore è dispiaciuto, amareggiato… Proprio non se l'aspettava."
"Io me l'aspettavo" disse l'abate.
"Ma santo cristiano, e non potevate difilarvi da qualche parte, nascondervi?"
"Non ho voglia di muovermi, sono stanco… E poi, chiamatemi pazzo, ma ho il desiderio di vedere dove si va a finire."
"Ma questo posso dirlo io che ne sono fuori: vediamo come finisce quest'imbroglio, stiamo a vedere come se la cava l'abate Vella… Ma voi ci siete infilato così" portò la mano di taglio al disotto della bocca, ad indicare il livello d'acqua in cui l'abate stava per affogare.
L'abate scrollò di noncuranza le spalle.
"Non vi capisco" disse il barone "parola mia d'onore, non vi capisco."
"Nemmeno io" disse l'abate.
"Ma, dico: il carcere… Non vi impressiona, non vi spaventa?"
"Mi mancava a provarlo."
"A me manca di provare… Scusatemi, stavo per dirla grossa… Beh sì, mi manca di provare… Voi mi capite… E che, mi faccio…?"
"Quello che a voi manca di provare non appartiene all'uomo: ché capisco quello che volete dire… Ma il carcere sì, il carcere è dell'uomo; direi anzi che è nell'uomo."“

—  Leonardo Sciascia scrittore e saggista italiano 1921 - 1989

Opere – 1956.1971, pp. 623-624
Il Consiglio d'Egitto

René Magritte photo
Cesare Pavese photo
Marcello Macchia photo
Peter Handke photo
Giuseppe Cruciani photo
Dante Alighieri photo
Daniel Pedrosa photo
Ignazio Silone photo
Franco Califano photo
Roger Peyrefitte photo
Nancy Mitford photo
Malcolm Gladwell photo

Argomenti correlati