Frasi dal lavoro
Coriolano

Coriolano è una tragedia in cinque atti databile al 1607-1608 del drammaturgo inglese William Shakespeare. La trama dell'opera è ispirata alla vita del leggendario condottiero romano Caio Marzio Coriolano, così come descritta nelle Vite parallele di Plutarco e nell'Ab Urbe condita di Tito Livio.


William Shakespeare photo
William Shakespeare photo
William Shakespeare photo
William Shakespeare photo
William Shakespeare photo
William Shakespeare photo
William Shakespeare photo
William Shakespeare photo
William Shakespeare photo
William Shakespeare photo

Help us translate English quotes

Discover interesting quotes and translate them.

Start translating
William Shakespeare photo
William Shakespeare photo
William Shakespeare photo
William Shakespeare photo
William Shakespeare photo

„Dovessimo restare zitte e non parlare, il nostro abbigliamento e la condizione dei nostri corpi saprebbero tradire la vita che abbiamo condotta dopo il tuo esilio. Pensa un poco teco quanto più sfortunate di ogni donna vivente siamo noi qua venute, poiché la tua vista che dovrebbe far fluire di gioia i nostri occhi, far danzare i nostri cuori di consolazione, costringe quelli a piangere e questi a tremare di paura e di dolore, ponendo la madre, la sposa e il figlio a vedere il figlio, il marito e il padre che dilacera via le viscere della sua patria. E a noi poverine la tua inimicizia è quanto mai fatale: c’interdici le preghiere ai nostri Dei, ed è questo un conforto che tutti godono eccettuate noi; infatti, come possiamo noi, ahimè, come possiamo noi pregare per la nostra patria, a cui siamo vincolate. Insieme con la vittoria tua, a cui siamo ligie? Povere noi! O noi dobbiamo perdere la patria, nostra cara nutrice, o altrimenti perdere la tua persona, conforto nostro in patria. Subire noi dobbiamo una calamità evidente, anche se fosse soddisfatto il nostro augurio che da una parte abbia da vincere; perché o tu dovrai, come straniero rinnegato, essere condotto ammanettato per le nostre vie, oppure dovrai marciare trionfalmente sulle rovine della tua patria e meritar la palma per aver prodemente versato il sangue di tua moglie e dei tuoi figli. In quanto a me, o figlio, non intendo farmi ancella alla fortuna sinché non siano finite queste guerre: se non mi sia dato persuaderti di mostrare nobile amistà alle due parti anziché volere la morte di una, tu non marcerai ad assalire la tua patria senza prima calpestare – sta sicuro che non lo farai – il ventre di tua madre che ti ha messo a questo mondo. (Atto V, scena III)“

—  William Shakespeare, Coriolano

Coriolanus

Autori simili

William Shakespeare photo
William Shakespeare290
poeta inglese del XVI secolo 1564 - 1616
Alexander Pope photo
Alexander Pope33
poeta inglese
John Donne photo
John Donne9
poeta e religioso inglese
John Milton photo
John Milton35
scrittore e poeta inglese
Samuel Johnson photo
Samuel Johnson17
critico letterario, poeta e saggista britannico
Michelangelo Buonarroti photo
Michelangelo Buonarroti36
scultore, pittore, architetto e poeta italiano del XV - XVI…
Friedrich Schiller photo
Friedrich Schiller52
poeta, filosofo e drammaturgo tedesco
Jonathan Swift photo
Jonathan Swift42
scrittore e poeta irlandese
Francesco Bacone photo
Francesco Bacone38
filosofo, politico e giurista inglese
Tommaso Moro photo
Tommaso Moro19
umanista, scrittore e politico inglese
Autori simili
William Shakespeare photo
William Shakespeare290
poeta inglese del XVI secolo 1564 - 1616
Alexander Pope photo
Alexander Pope33
poeta inglese
John Donne photo
John Donne9
poeta e religioso inglese
John Milton photo
John Milton35
scrittore e poeta inglese
Samuel Johnson photo
Samuel Johnson17
critico letterario, poeta e saggista britannico