„Bene. Devo sostenerla. Fuggite, o sensi miei, e subentri in me lo spirito di qualche prostituta! Voltarsi la mia voce guerriera che teneva coro ai tamburi, in un falsetto simile a un eunuco o a quelle vergini voci che fanno addormentare i bimbi! Sorrisi da ipocrita accamparsi sulle mie guance, e lacrime da scolaretti invadere le pupille dei miei occhi! Una lingua da pezzente muoversi in mezzo alle mie labbra, e le ginocchia mie ferrate, le quali solo s’inchinavano sulla mia staffa, piegarsi come chi abbia ricevuto un’elemosina! Non lo farò, per non scordarmi di onorare la mia stessa verità e per non insegnare con l’azione del mio corpo alla mia mente una viltà quanto mai inestricabile. (Atto III, scena II)“

Coriolanus

Ultimo aggiornamento 22 Maggio 2020. Storia

Citazioni simili

Fabrizio De André photo
Patrizia Valduga photo
Fabrizio De André photo

„E un sollievo di lacrime a invadere gli occhi | e dagli occhi cadere.“

—  Fabrizio De André cantautore italiano 1940 - 1999

da Khorakhané, n.° 2

Alessandro Manzoni photo

„Ahi sventura! sventura! sventura! (coro nell'atto II)“

—  Alessandro Manzoni, Il Conte di Carmagnola

Il conte di Carmagnola

John Garland Pollard photo

„L'ipocrita è un ragazzo che va a scuola col sorriso sulle labbra.“

—  John Garland Pollard politico statunitense 1871 - 1937

A Connotary

Oscar Wilde photo
Alessandro Manzoni photo
Max Stirner photo
Nicholas Sparks photo
Franco Battiato photo

„I desideri mitici di prostitute libiche, | il senso del possesso che fu pre-alessandrino, | la tua voce come il coro delle sirene d'Ulisse m'incatena, | ed è bellissimo perdersi in quest'incantesimo.“

—  Franco Battiato musicista, cantautore e regista italiano 1945

da Sentimiento Nuevo, n.7
La voce del padrone
Variante: I desideri mitici di prostitute libiche, | il senso del possesso che fu pre-alessandrino, | la tua voce come il coro delle sirene d'Ulisse m'incatena, | ed è bellissimo perdersi in questo incantesimo. (da Sentimiento Nuevo, n.7)

Friedrich Nietzsche photo

„Quanto più astratta è la verità che tu vuoi insegnare, tanto più devi sedurre anche i sensi a essa.“

—  Friedrich Nietzsche filosofo, poeta, saggista, compositore e filologo tedesco 1844 - 1900

128; 2007

Johann Wolfgang von Goethe photo
Davide Van De Sfroos photo
Dezső Kosztolányi photo
Maria Chiara Pievatolo photo
John Gay photo

Argomenti correlati