Frasi di Cesare Balbo

Cesare Balbo photo
2   0

Cesare Balbo

Data di nascita: 21. Novembre 1789
Data di morte: 3. Giugno 1853

Pubblicità

Cesare Balbo fu un politico e scrittore italiano, Presidente del Consiglio del Regno di Sardegna.

Autori simili

Massimo Polledri2
politico italiano
Alberto Airola photo
Alberto Airola2
politico italiano
Luca Sani photo
Luca Sani1
politico italiano
Fiorentino Sullo8
politico italiano
Antonio Razzi photo
Antonio Razzi18
politico italiano
Giorgio Almirante photo
Giorgio Almirante10
politico italiano
Gianluca Buonanno photo
Gianluca Buonanno12
politico italiano
Antonino Lo Presti photo
Antonino Lo Presti3
avvocato e politico italiano
Girgis Giorgio Sorial photo
Girgis Giorgio Sorial4
politico italiano

Frasi Cesare Balbo

„Sono raffreddato, il che mi fa sembrare lo scalone del vostro palazzo più lungo, se non vi trovo, e sempre corto, se vi trovo.“

—  Cesare Balbo
da una lettera a Cavour; citato in Italo de Feo, Cavour: l'uomo e l'opera, A. Mondadori, 1969, p. 146

„Ma intanto, della cresciuta gloria di Dante congratuliamoci, come di felice augurio colla nostra età, colla nostra Patria. Ella ha molti altri grandi scrittori, anzi i più grandi in ogni arte o scienza moderna; il più gran lirico di amore, il più gran novellatore, il più grand'epico grave, il più grande giocoso, il più gran pittore, il più grande scultore, il primo de' grandi fisici moderni e il maggior degli ultimi: Petrarca, Boccaccio, Tasso, Ariosto, Raffaello, Michelangelo, Galileo e Volta. Vogliam noi glorie, vanti, supremazie? Non ci è mestieri ire in cerca d'ignoti o negati. Tutti questi ce ne daranno. Ma vogliamo noi aiuti? e non a ingegno, di che non abbiam difetto, ma a virtù, se già così sia che ne sentiam bisogno? Torniamo pure, abbandoniamoci all'onda che ci fa tornare al più virtuoso fra' nostri scrittori, a colui che è forse solo virilmente virtuoso fra' nostri classici scrittori. In lui l'amore non è languore, ma tempra; in lui l'ingegno meridionale non si disperde su oggetti vili, ma spazia tra' più alti naturali e soprannaturali; in lui ogni virtù è esaltata, e i vizi patrii od anche proprii sono vituperati, e gli stessi errori suoi particolari sono talora occasioni di verità più universali; la patria città, la patria provincia e la patria italiana sono amate da lui senza stretto detrimento l'una dell'altra, e massime senza quelle lusinghe, quelle carezze, quegli assonnamenti più vergognosi che non l'ingiurie, più dannosi che non le ferite; e i destini nostri allor passati, presenti o futuri, sono da lui giudicati con quella cristiana rassegnazione alla Provvidenza divina, che accettando con pentimento il passato, fa sorgere con nuova forza ed alacrità per l'avvenire. Noi cominciammo con dire, essere stato Dante il più italiano fra gli italiani; ma ora, conosciuti i fatti ed anche gli errori di lui, conchiudiamo pure, essere lui stato il migliore fra gl'Italiani. S'io m'inganno sarà error volgare di biografo; ma come o perché s'ingannerebbe ella tutta la nostra generazione?“

—  Cesare Balbo
da Vita di Dante, pp. 218-219

Anniversari di oggi
Lenny Kravitz photo
Lenny Kravitz18
cantautore, polistrumentista e produttore discografico s... 1964
Mike Bongiorno photo
Mike Bongiorno14
conduttore televisivo, conduttore radiofonico e partigia... 1924 - 2009
Martin Heidegger photo
Martin Heidegger37
filosofo tedesco 1889 - 1976
Libero Bovio photo
Libero Bovio42
poeta, scrittore e drammaturgo italiano 1883 - 1942
Altri 69 anniversari oggi
Autori simili
Massimo Polledri2
politico italiano
Alberto Airola photo
Alberto Airola2
politico italiano
Luca Sani photo
Luca Sani1
politico italiano
Fiorentino Sullo8
politico italiano
Antonio Razzi photo
Antonio Razzi18
politico italiano