„Ci sono ingiustizia, confusione, criminale ignoranza, virtù corrotta e invertita, ipocrisia e cecità di pietra in ogni sfera della vita. Se soltanto per un momento il mondo occidentale potesse far cadere i veli che, fin dai tempi della Riforma, gli si sono attaccati addosso come le croste di una malattia, e guardare, con occhi illuminati, il cesso che ha creato, la grandezza che ha spaccato e strangolato, l'inedia che ha promosso, le perversioni e le ignoranze che ha insegnato, alla fine morirebbe di vergogna. E noi, che non abbiamo vissuto abbastanza per essere completamente corrotti, potremmo costruire con le sue ossa, buone per concime, la base di una civiltà giusta e ragionevole.“

Lettere

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 08 Novembre 2020. Storia

Citazioni simili

Richard Bach photo
Carlo Mazzoni photo
John Emerich Edward Dalberg-Acton photo
Stephen Hawking photo
Papa Francesco photo
William Shakespeare photo
Paolo Mantegazza photo

„Di cento malattie, cinquanta sono prodotte per colpa, quaranta per ignoranza.“

—  Paolo Mantegazza fisiologo, antropologo e patriota italiano 1831 - 1910

cap. Il codice dell'uomo onesto, massima 82
Il bene ed il male

Giorgio La Pira photo
Tom Ford photo

„Penso che appaiamo come la Nazione più corrotta moralmente al mondo.“

—  Tom Ford stilista e regista statunitense 1961

In riferimento agli USA
Senza fonte

Questa traduzione è in attesa di revisione. È corretto?
Daniel Kahneman photo
Luigi Zingales photo
Alberto Manguel photo
Tommaso Moro photo
Andrea Rossi photo

„La realtà è che il potere, quando è corrotto, lo puoi correggere soltanto con la forza.“

—  Andrea Rossi imprenditore e inventore italiano 1950

Origine: In nome del petrolio, p. 129

Mary Wollstonecraft photo
Papa Francesco photo
Daisetsu Teitarō Suzuki photo
Antonio Di Pietro photo

„Sono una vergogna per il Paese i ladri, i corrotti, gli evasori fiscali, i mafiosi o chi – come me – li ha scoperti con l'inchiesta Mani pulite?“

—  Antonio Di Pietro politico e avvocato italiano 1950

dalla lettera http://www.beppegrillo.it/2006/02/vergogne_ditali.html a Beppe Grillo, 6 febbraio 2006

Argomenti correlati