„Che il poeta tramuti in pugnale la sua lira! Che il filosofo tramuti in bomba la sua sonda! Che il pescatore tramuti il suo remo in formidabile scure. Che il minatore esca armato del suo ferro lucente dagli antri micidiali delle oscure miniere. Che il contadino tramuti in lancia guerriera la sua vanga feconda. Che l'operaio tramuti il suo martello in falce e scure. […] E il nostro odio ride… Ride rosso. Avanti! Avanti, per la totale distruzione della menzogna e dei fantasmi! Avanti per l'integrale conquista dell'Individualità e della Vita!“

da Verso il nulla creatore, 1921

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 08 Agosto 2021. Storia

Citazioni simili

Olindo Guerrini photo

„Avanti, avanti, avanti | con la fiaccola in pugno e con la scure!“

—  Olindo Guerrini poeta e scrittore italiano 1845 - 1916

da Ai poeti pinzocheri
Nova polemica di Lorenzo Stecchetti

Alfonso Reyes photo
Pol Pot photo
Corrado Guzzanti photo

„Nasco poeta e vado avanti così.“

—  Corrado Guzzanti comico, attore e sceneggiatore italiano 1965

da L'ottavo nano, episodio 4
Personaggi originali, Brunello Robertetti

Pol Pot photo

„Con le armi in pugno, i contadini circondarono le stazioni di polizia e le caserme, ricorrendo alla violenza rivoluzionaria, perché le classi dirigenti si erano rifiutate di risolvere il problema dei terreni che, in collusione con i proprietari terrieri, avevano usurpato ai poveri contadini. La classe dirigente consisteva di fautori del feudalesimo, proprietari terrieri e capitalisti. Come potevano soddisfare le richieste dei contadini? Non potevano. Le loro menzogne e i loro inganni potevano aiutarli solo per poco. Visto che, dopo vari tentativi, i contadini non erano ancora rientrati in possesso delle loro terre, il loro malcontento si tramutò in rabbia, poi in odio di classe, un odio che sorgeva dalle contraddizioni di classe. A questo punto, come si poteva risolvere la questione? Ai contadini non restava nient'altro che impugnare le loro falci, le loro asce e scacciare i proprietari che si erano impossessati della loro terra. Da quel punto in poi, non temevano più la morte, poiché non avevano niente, e questo per loro era già come essere morti.“

—  Pol Pot politico e rivoluzionario cambogiano 1925 - 1998

Weapons in hand, the peasants surrounded police stations and military posts, resorting to revolutionary violence because the ruling classes refused to solve the problem of the lands which they had grabbed from the poor peasants in collusion with the landlords. The ruling classes were the feudalists, the landlords and the capitalists. How could they satisfy the demands of the peasants? They couldn't. Their lies and their deceit could only help them for a time. When, after several actions, the peasants still had not recovered their lands, their discontent was transformed into anger, then class hatred, hatred arising from the class contradictions. At this stage, how could the problem be solved? There was nothing left for the peasants but to take up their scythes and axes and drive out the landlords, who had grabbed their land. From that point on, they no longer feared death, because they had nothing, and this was already like death for them.
Variante: Con le armi in pugno, i contadini circondarono le stazioni di polizia e le caserme, ricorrendo alla violenza rivoluzionaria, perché le classi dirigenti si erano rifiutate di risolvere il problema dei terreni che, in collusione con i proprietari terrieri, avevano usurpato ai poveri contadini. La classe dirigente consisteva di fautori del feudalesimo, proprietari terrieri e capitalisti. Come potevano soddisfare le richieste dei contadini? Non potevano. Le loro menzogne e i loro inganni potevano servire ad essi solo per poco. Visto che, dopo vari tentativi, i contadini non erano ancora rientrati in possesso delle loro terre, il loro malcontento si tramutò in rabbia, poi nell'odio di classe, un odio che sorgeva dalle contraddizioni di classe. A questo punto, come si poteva risolvere la questione? Ai contadini non restava nient'altro che impugnare le loro falci, le loro asce e scacciare i proprietari che si erano impossessati della loro terra. Da quel punto in poi, non temevano più la morte, poiché non avevano niente, e questo per loro era già come essere morti.

Francesco Guccini photo

„Ride chi ha nel cuore l'odio e nella mente la paura.“

—  Francesco Guccini cantautore italiano 1940

da Canzone delle Osterie di fuori porta
Stanze di vita quotidiana

Anacleto Verrecchia photo
Claudio Baglioni photo
Sándor Petöfi photo
Dino Campana photo
Carlo Azeglio Ciampi photo

„L'importante è che nell'andare avanti, si vada avanti con l'orgoglio del passato.“

—  Carlo Azeglio Ciampi 10º Presidente della Repubblica Italiana 1920 - 2016

Origine: Da un'intervista del 14 marzo 2008. Video https://www.youtube.com/watch?v=SM4_yjsUH6c disponibile su Youtube.com.

Søren Kierkegaard photo
Barbara d'Urso photo
Khalil Gibran photo
Søren Kierkegaard photo

„La vita si può capire solo all'indietro, ma si vive in avanti.“

—  Søren Kierkegaard filosofo, teologo e scrittore danese 1813 - 1855

Variante: La vita può essere capita solo all'indietro, ma va vissuta in avanti.

Vasco Rossi photo

„E avanti così, | facciamo due comunità diverse. | […] | E avanti così, | poi comincia la guerra.“

—  Vasco Rossi cantautore italiano 1980

da Mi si escludeva, n. 4
Nessun pericolo... per te
Origine: Testo di Guido Elmi, Tullio Ferro e Vasco Rossi.

Umberto Eco photo

„Chi ride è malvagio solo per chi crede in ciò di cui si ride.“

—  Umberto Eco semiologo, filosofo e scrittore italiano 1932 - 2016

Misreadings

Argomenti correlati