Frasi di Dino Campana

Dino Campana photo
39   13

Dino Campana

Data di nascita: 20. Agosto 1885
Data di morte: 1. Marzo 1932

Pubblicità

Dino Carlo Giuseppe Campana è stato un poeta italiano.

Autori simili

Pietro Nigro photo
Pietro Nigro82
poeta italiano
Augusto Blotto photo
Augusto Blotto2
poeta italiano
Silvio Ramat photo
Silvio Ramat6
saggista e poeta italiano
Vincenzo Licata photo
Vincenzo Licata3
poeta italiano
Davide Rondoni photo
Davide Rondoni21
poeta e scrittore italiano
Ignazio Buttitta photo
Ignazio Buttitta11
poeta italiano
Berardino Rota photo
Berardino Rota6
poeta italiano
Ennio Cavalli photo
Ennio Cavalli7
poeta e giornalista italiano

Frasi Dino Campana

„Tutto va per il meglio nel peggiore dei mondi possibili…“

—  Dino Campana
lettera dell'11 aprile 1930 a Bino Binazzi, in Un viaggio chiamato amore: lettere 1916-1918

Pubblicità

„II Il viaggio e il ritorno“

—  Dino Campana
Canti orfici e altri scritti, Salivano voci e voci e canti di fanciulli e di lussuria per i ritorti vichi dentro dell'ombra ardente, al colle al colle. A l'ombra dei lampioni verdi le bianche colossali prostitute sognavano sogni vaghi nella luce bizzarra al vento. (p. 14) Dal giardino una canzone si rompe in catena fievole di singhiozzi: la vena è aperta: arido rosso e dolce è il panorama scheletrico del mondo. (p. 15) O il tuo corpo! il tuo profumo mi velava gli occhi: io non vedevo il tuo corpo (un dolce e acuto profumo): là nel grande specchio ignudo, nel grande specchio ignudo velato dai fumi di viola, in alto baciato da una stella di luce era il bello, il bello e dolce dono di un dio: e le timide mammelle erano gonfie di luce, e le stelle erano assenti, e non un Dio era nella sera d'amore di viola: ma tu leggera tu sulle mie ginocchia sedevi, cariatide notturna di un incatevole cielo. (p. 15) Aprimmo la finestra al cielo notturno. Gli uomini come spettri vaganti: vagavano come gli spettri: e la città (le vie le chiese le piazze) si componeva in un sogno cadenzato, come per una melodia invisibile scaturita da quel vagare. Non era dunque il mondo abitato da dolci spettri e nella notte non era il sogno ridesto nelle potenze sue trionfale? Qual ponte, muti chiedemmo, qual ponte abbiamo noi gettato sull'infinito, che tutto ci appare ombra di eternità? A quale sogno levammo la nostalgia della nostra bellezza? La luna sorgeva nella sua vecchia vestaglia dietro la chiesa bizantina. (p. 16)

Help us translate English quotes

Discover interesting quotes and translate them.

Start translating

„Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Etiam egestas wisi a erat. Morbi imperdiet, mauris ac auctor dictum.“

Anniversari di oggi
Giorgio Gaber photo
Giorgio Gaber107
cantautore, commediografo e regista teatrale italiano 1939 - 2003
Alessandro Baricco photo
Alessandro Baricco459
scrittore e saggista italiano 1958
Gregorio Nazianzeno photo
Gregorio Nazianzeno16
vescovo bizantino 329 - 389
Ernst August Klingemann photo
Ernst August Klingemann12
scrittore tedesco 1777 - 1831
Altri 81 anniversari oggi
Autori simili
Pietro Nigro photo
Pietro Nigro82
poeta italiano
Augusto Blotto photo
Augusto Blotto2
poeta italiano
Silvio Ramat photo
Silvio Ramat6
saggista e poeta italiano