„È facile comprendere, allora, perché il patto è in realtà un contratto, stabilito dal gruppo, dagli uomini, non da Dio. Essendo affidato a un'azione, la circoncisione, che sono gli uomini a compiere, il patto diventa attivo, concreto, visibile, solo se gli uomini lo vogliono. Dire che è Dio che ha stabilito un patto col suo popolo è chiaramente una finzione. La circoncisione è nelle mani degli uomini e non di Dio. D'altra parte, però, la circoncisione è tanto importante perché stabilisce visibilmente l'appartenenza ad un gruppo, con un "segno indelebile" nella cosa più forte che l'uomo possiede. La manipolazione e mutilazione del corpo è il documento dei documenti, dal quale non è più possibile recedere ed è la parte più importante del rito di iniziazione. Infine, dato che la circoncisione, per evidenti ragioni anatomiche, può essere eseguita solo sui "maschi", appare chiaro che l'unico gruppo è quello maschile e che il rapporto e la comunicazione con Dio avviene solo attraverso i maschi.“

—  Ida Magli

Origine: Gesù di Nazareth, pp. 49-50

Ultimo aggiornamento 24 Giugno 2020. Storia

Citazioni simili

Paolo di Tarso photo
Papa Innocenzo III photo

„Il battesimo è subentrato al posto della circoncisione.“

—  Papa Innocenzo III 176° vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica 1160 - 1216

Maiores Ecclesiae causas

Paolo Mantegazza photo
Ashley Montagu photo

„[…] la circoncisione, una mutilazione rituale arcaica che non ha nessuna giustificazione di nessun tipo e in nessun posto in una società avanzata.“

—  Ashley Montagu antropologo e saggista inglese 1905 - 1999

da Mutilated Humanity Relazione a The Second International Symposium on Circumcision, San Francisco, California, 30 aprile – 3 maggio 1991

„A Lourdes Dio ha fatto col mondo un nuovo patto: un patto di misericordia.“

—  Luigi Santucci scrittore, romanziere e poeta italiano 1918 - 1999

Lourdes paese dell'anima

Alexander Sergejevič Puškin photo
Gesualdo Bufalino photo
Martina Rosucci photo

„Quel versetto si riferisce al patto di A lastu. L'alleanza originaria. Quella che stabilisce l'idea di un "Noi" umano. Dio ci ha radunati – tutti noi: tu, io, i tuoi antenati, la tua progenie, l'umanità passata, presente, futura – e ci ha fatto una domanda molto semplice, e noi – insieme, all'unisono, in quanto razza umana – abbiamo fatto un'affermazione. Lui ci ha chiesto "Sono Io?", noi abbiamo risposto "Sì, sei tu". Abbiamo affermato Dio. Abbiamo dato il nostro consenso, stabilito che dio era Dio. Quell'affermazione ha stabilito anche che noi eravamo Noi. È stato necessario che diventassimo tutti Uno per poter affermare Dio. Ek nuqte vich gul muqdi e, "Tutto è contenuto in Uno". Noi siamo colui che è Dio. È questo che diceva Bulleh Shah. È per questo che ho pieanto quella notte che hai tradotto la sua poesia, perché non avevo mai sentito l'idea espressa così perfettamente. Nella letteratura mistica, l'affermazione del patto di A lastu è chiamata la Prima Testimonianza. È primordiale. È originaria. C'è anche una Seconda Testimonianza, ma viene molto più tardi. È quando ognuno di noi, nella sua esistenza individuale, afferma le sue varie religioni o ideologie o filosofie. Tu, amico mio, metti la Seconda Testimonianza prima e al di sopra della Prima. È sbagliato. È sbagliato perché il vero patto che guida la tua esistenza, quello da cui dovresti essere ossessionato, è al servizio dell'umanità. È per il "Noi". È per Dio. Invece tu te ne vai in giro con il tuo patto – il falso patto – che è al servizio dei soli musulmani, credendoti impegnato nell'opera di Dio. Hai fatto di Dio un socio. L'Islam è il tuo idolo.“

—  Ali Eteraz scrittore e giornalista pakistano

Ziad
Il bambino che leggeva il Corano

Reza Ciro Pahlavi photo
Jorge Luis Borges photo
Aharon Appelfeld photo
Jack Kerouac photo
Giovanni della Croce photo
Gesù photo

„Ciò che è impossibile agli uomini, è possibile a Dio.“

—  Gesù fondatore del Cristianesimo -7 - 30 a.C.

18, 27
Nuovo Testamento, Vangelo secondo Luca

Alphonse Karr photo

„Io credo nel Dio che ha creato gli uomini, non nel Dio che gli uomini hanno creato.“

—  Alphonse Karr giornalista e scrittore francese 1808 - 1890

Origine: Aforismi sulle donne, sull'uomo e sull'amore, p. 91

Maksim Gor'kij photo

Argomenti correlati