„Quale nobile esempio delle soavi leggi inglesi! Permettono ai poveri persino d'andare a dormire!“

libro Oliver Twist

Ultimo aggiornamento 22 Maggio 2020. Storia
Charles Dickens photo
Charles Dickens104
scrittore, giornalista e reporter di viaggio britannico 1812 - 1870

Citazioni simili

Charles Louis Montesquieu photo
Guglielmo II di Germania photo

„[Sull'esercito inglese] Poveri ragazzi!“

—  Guglielmo II di Germania imperatore della Germania e re di Prussia 1859 - 1941

citato in Giuseppe Fumagalli, Chi l'ha detto?, Hoepli, 1921, p. 680
Poor boys!
Citazioni di Guglielmo II, Attribuite

Fausto Cercignani photo
Oscar Wilde photo
Cesare Beccaria photo
Miguel de Unamuno photo
Nikolaj Vasiljevič Gogol photo
Lucio Anneo Seneca photo

„Non deviare dalla natura ed il formarci sulle sue leggi e sui suoi esempi, è sapienza.“

—  Lucio Anneo Seneca filosofo, poeta, politico e drammaturgo romano -4 - 65 a.C.

citato in Claudio Malagoli, Etica dell'alimentazione: prodotti tipici e biologici, Ogm e nutraceutici, commercio equo e solidale, Aracne, 2006, p. 173

Toro Seduto photo
Corrado Guzzanti photo

„Le domande in inglese se fanno cor "do". Ad esempio: n'do sta lo stadio de Roma, do?“

—  Corrado Guzzanti comico, attore e sceneggiatore italiano 1965

Personaggi originali, Lorenzo

Lucio Dalla photo
Mika photo
Frédéric Chopin photo
Piero Calamandrei photo

„Ricordate le parole immortali di Socrate nel carcere di Atene? Parla delle leggi come di persone vive, come di persone di conoscenza. «le nostre leggi, sono le nostre leggi che parlano». Perché le leggi della città possano parlare alle nostre coscienze, bisogna che siano come quelle di Socrate, le «nostre» leggi. Nelle più perfette democrazie europee, in Inghilterra, in Svizzera, in Scandinavia, il popolo rispetta le leggi perché ne è partecipe e fiero; ogni cittadino le osserva perché sa che tutti le osservano: non c'è una doppia interpretazione della legge, una per i ricchi e una per i poveri! Ma questa è, appunto, la maledizione secolare che grava sull'Italia: il popolo non ha fiducia nelle leggi perché non è convinto che queste siano le sue leggi. Ha sempre sentito lo Stato come un nemico. Lo Stato rappresenta agli occhi della povera gente la dominazione. Può cambiare il signore che domina, ma la signoria resta: dello straniero, della nobiltà, dei grandi capitalisti, della burocrazia. Finora lo Stato non è mai apparso alla povera gente come lo Stato del popolo. Da secoli i poveri hanno il sentimento che le leggi siano per loro una beffa dei ricchi: hanno della legalità e della giustizia un'idea terrificante, come di un mostruoso meccanismo ostile fatto per schiacciarli, come di un labirinto di tranelli burocratici predisposti per gabbare il povero e per soffocare sotto le carte incomprensibili tutti i suoi giusti reclami.“

—  Piero Calamandrei politico italiano 1889 - 1956

Citazioni tratte da articoli de Il Ponte, Giugno 1951

Søren Kierkegaard photo
Dacia Maraini photo
Rio Ferdinand photo
Ambrose Bierce photo
Alberto Moravia photo

„Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Etiam egestas wisi a erat. Morbi imperdiet, mauris ac auctor dictum.“