„Lui le ordinò ancora diverse volte (con comico insuccesso): «Si spogli!», ma non gli restò che cedere a un compromesso; secondo le regole del gioco al quale lei l'aveva già obbligato l'ultima volta («tu mi fai e io ti faccio»), lei gli tolse i pantaloni e lui la gonna, poi lei gli tolse la camicia e lui la camicetta, fino a che non furono di fronte nudi. Lui posò la mano sul suo sesso umido e poi fece scivolare le dita più in là, verso l'orifizio anale che era la parte del corpo di una donna che lui amava di più. Quello di lei era particolarmente rilevato, ed evocava l'immagine di un lungo tubo digerente che terminava lì con una leggera protuberanza. Palpò quel cerchio sodo e sano, il più bello fra tutti gli anelli, che il linguaggio della medicina chiama sfintere, e all'improvviso sentì le dita di lei sul medesimo punto del suo posteriore.“

L'insostenibile leggerezza dell'essere

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 21 Maggio 2020. Storia

Citazioni simili

Alda Merini photo
Michele Marzulli photo
Beppe Fenoglio photo
Roland Barthes photo
Toni Morrison photo
Origene di Alessandria photo
Haruki Murakami photo
Andrea Camilleri photo
Osho Rajneesh photo
Cartesio photo
Justin Cronin photo
Victor Hugo photo
Ruud Gullit photo
James Joyce photo

„Ma il mio corpo era come un'arpa e le parole e gesti di lei come dita sulle sue corde.“

—  James Joyce, libro Gente di Dublino

da Arabia
But my body was like a harp and her words and gestures were like fingers running upon the wires.
Gente di Dublino

Herman Melville photo
Lillo Gullo photo

„Sguaina dalla tasca | la mano che fu una spada | e tra le dita lievita un pane.“

—  Lillo Gullo poeta, scrittore e giornalista italiano 1952

Pane di spada, p. 54
Beati. [On the road in the room. Aforismi e fotopastelli]

Prevale photo

„Tesi la mano verso il suo volto asciugandole le lacrime dagli occhi, lacrime che assaporai dalle mie dita, conoscendo così, il sapore della mia vita.“

—  Prevale disc jockey, produttore discografico e conduttore radiofonico italiano 1983

Origine: http://www.prevale.net/aphorisms.html

Argomenti correlati