„È un luogo comune affermare che la Riforma ha portato a una laicizzazione delle opere nei paesi protestanti. Ma incaricandosi per conto proprio di tutta questa popolazione di poveri e d'incapaci, lo stato o l'amministrazione pubblica preparano una nuova forma di sensibilità alla miseria; sta per nascere un'esperienza del patetico che non parla più di una glorificazione del dolore, né di una salvezza comune alla Povertà e alla Carità, ma che intrattiene l'uomo unicamente nei suoi doveri verso la società e indica nel miserabile, a un tempo, un effetto del disordine e un ostacolo all'ordine. Non si tratta dunque più di esaltare la miseria nel gesto che le porta sollievo, ma, semplicemente, di sopprimerla. Se si rivolge alla Povertà come tale, anche la Carità è disordine.“

pag. 84
Storia della follia nell'età classica

Ultimo aggiornamento 21 Maggio 2020. Storia

Citazioni simili

Wilhelm Röpke photo
Daniel Defoe photo
Fëdor Dostoevskij photo
Blas Ortiz photo
Arturo Graf photo
Gustavo Gutiérrez photo
Fausto Cercignani photo
Enzo Jannacci photo
Carlo Luigi Morichini photo
Agostino Depretis photo
Marc Augé photo
Émile de Girardin photo
Henry David Thoreau photo
Carlo Levi photo

„Una città piena di leggi, di lettere e di giuristi famigeri suol esser per lo più piena di miserie e di disordini.“

—  Carlo Antonio Broggia economista italiano 1698 - 1767

Origine: Biblioteca Comunale di Palermo, ms. 2 Qq. D. 115, ff. 51 v., 52.
Origine: Citato in Raffaele Ajello, Arcana Juris, Diritto e politica nel Settecento italiano, p. 380

Hans Urs Von Balthasar photo
Lucio Anneo Seneca photo
Franco Fortini photo

„Si dissolva quanto è composto, il disordine succeda all'ordine.“

—  Franco Fortini saggista, critico letterario e poeta italiano 1917 - 1994

Origine: Da Composita solvantur.

Indro Montanelli photo

Argomenti correlati