„Sfavillano di luce i firmamenti | Che il Sol tacito corre; ma nell'alte | Serenità di pure ombre ti veli, | O empireo lume: ove lo sguardo ha fine, | Non la mente che va senza riposo. | L'infinità non sei, ma il cor ne sente | Mesto ricordo in quell'ombre lontane.“

Il cuore e la natura, p. 15
I discorsi del tempo in un viaggio in Italia

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 21 Maggio 2020. Storia
Augusto Conti photo
Augusto Conti12
filosofo e pedagogista italiano 1822 - 1905

Citazioni simili

Dante Alighieri photo
Ludovico Ariosto photo
Guido Cavalcanti photo
Angelo di Costanzo photo
José Saramago photo
Guido Piovene photo
Nazım Hikmet photo
Cristina Campo photo
Lady Gaga photo

„Se non hai delle ombre, non puoi innalzare la tua luce.“

—  Lady Gaga cantautrice e attivista statunitense 1986

Intervista con Merissa Mayer: "Google Goes Gaga"

Giorgio Bassani photo
Dan Brown photo

„Ove la mente, quivi è il tesoro.“

—  Dan Brown scrittore statunitense 1964

Mike Oldfield photo
Albert Einstein photo

„La cosa strana dell'invecchiare è che l'intima identificazione con il qui e ora si va lentamente perdendo. Ci si sente trasposti nell'infinito, più o meno soli.“

—  Albert Einstein scienziato tedesco 1879 - 1955

pp. 516-517
Origine: Da una lettera alla regina madre Elisabetta del Belgio, 12 gennaio 1953, Archivio Einstein 32-405.

„Questo autunno è alla fine. Come un fuoco | ricco d'animali e chiaro – | un fuoco metafisico, un'infinità purificata – | ma limitato da ombre. Apriamo le ombre, apriamo | i morti. Entriamo nello splendore di vorace febbre | nella febbre delle stelle, in un tempo di passione | della profonda vigilanza.“

—  Christine Koschel poetessa, scrittrice e traduttrice tedesca 1936

Quest'autunno è alla fine
Origine: In Phahlfuga. Gedichte und Prosagedichte, Piper Verlag, Monaco di Baviera, 1966; in L'urgenza della luce, Cristina Campo traduce Christine Koschel, a cura di Amedeo Anelli, Le Lettere, Firenze, 2004, p. 39. ISBN 88 7166 827 8

Vincenzo Monti photo

„Ma voi, pupille amabili, | Pupille incomparabili, | Se uno sguardo volgete, | Già il cor rapito avete.“

—  Vincenzo Monti poeta italiano 1754 - 1828

Origine: Il cespuglio delle quattro rose, Canzonetta, p. 277

Annalisa (cantante) photo

Argomenti correlati