„È un grave errore pensare che Hitler scendesse (o fosse costretto a scendere) a compromessi con il capitalismo, che non fosse un «vero» socialista. Niente affatto: sia lui che il suo partito condannarono il Capitalismo Internazionale con la stessa energia con cui combatterono il Comunismo Internazionale. E la storia delle classi lavoratrici lungo tutto il Novecento e quasi ovunque mostra che erano disposte a tollerare, e perfino ad ammirare, i capitalisti di successo, purché fossero i «loro» capitalisti.
Mussolini, Hitler, Perón, Stalin furono tutti socialisti nazionalisti, con l'accento che batteva sul secondo termine. Nel 1870, e ancora decenni più tardi, sembrava impossibile che il nazionalismo e il socialismo si sarebbero mai alleati. Eppure, se si pensa all'onnipresenza dello Stato sociale, oggi siamo tutti nazionalsocialisti, almeno in un certo senso.“

Origine: Democrazia e populismo, p. 42

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 04 Giugno 2020. Storia

Citazioni simili

Vjačeslav Michajlovič Molotov photo
Luigi Fabbri photo
Letizia Moratti photo
Leonid Il'ič Brežnev photo
John Kenneth Galbraith photo
George Orwell photo
Enver Hoxha photo
Sri Jawaharlal Nehru photo
Leonid Il'ič Brežnev photo
Fidel Castro photo

„Noi socialisti abbiamo commesso un errore nel sottovalutare la forza del nazionalismo e della religione.“

—  Fidel Castro rivoluzionario e politico cubano 1926 - 2016

Origine: Da Socialismo e Comunismo: un processo unico, Feltrinelli, Milano, 1969.

Murray Bookchin photo
Enver Hoxha photo
Andrea Camilleri photo
Ludwig von Mises photo
Juan Domingo Perón photo
Philip Roth photo
Enver Hoxha photo
Enver Hoxha photo

Argomenti correlati