„Il terreno su cui poggiano le nostre prospettive di vita è notoriamente instabile, come sono instabili i nostri posti di lavoro e le società che li offrono, i nostri partner e le nostre reti di amicizie, la posizione di cui godiamo nella società in generale e l'autostima e la fiducia in noi stessi che ne conseguono. Il "progresso", un tempo la manifestazione più estrema dell'ottimismo radicale e promessa di felicità universalmente condivisa e duratura, si è spostato all'altra estremità dell'asse delle aspettative, connotata da distopia e fatalismo: adesso "progresso" sta ad indicare la minaccia di un cambiamento inesorabile e ineludibile che invece di promettere pace e sollievo non preannuncia altro che crisi e affanni continui, senza un attimo di tregua. Il progresso è diventato una sorta di "gioco delle sedie" senza fine e senza sosta, in cui un momento di distrazione si traduce in sconfitta irreversibile ed esclusione irrevocabile. Invece di grandi aspettative di sogni d'oro, il "progresso" evoca un'insonnia piena di incubi di "essere lasciati indietro", di perdere il treno, o di cadere dal finestrino di un veicolo che accelera in fretta.“

da Modus vivendi, Laterza, 2008

Ultimo aggiornamento 21 Maggio 2020. Storia

Citazioni simili

Albert Einstein photo
William Blake photo

„Senza Contrari non c'è progresso.“

—  William Blake poeta, incisore e pittore inglese 1757 - 1827

da Argomento, 2000
Il Matrimonio del Cielo e dell'Inferno

Erri De Luca photo
Samia Nkrumah photo
Vincenzo di Lérins photo
Erich Fromm photo
Roger Federer photo

„Vorrei che le bambine si tenessero il più a lungo possibile l'adolescenza. Senza fretta. Invece di correre dietro alla tecnologia. E che praticassero sport, ma perché fa bene, senza aspettative particolari. Imparando a perdere, prima di vincere.“

—  Roger Federer tennista svizzero 1981

2011
Origine: Citato in Paolo Rossi, "Alle mie bambine insegnerò a perdere" http://www.repubblica.it/sport/tennis/2011/05/11/news/federer-16088251/index.html?ref=search, la Repubblica, 11 maggio 2011.

Robert Musil photo
Robert Musil photo
Johann Heinrich Pestalozzi photo

„Come l'uomo singolo, così un'epoca intera può compiere grandi progressi nella conoscenza del vero, e rimanere invece molto indietro nella volontà del bene.“

—  Johann Heinrich Pestalozzi pedagogista svizzero 1746 - 1827

citato in Friedrich Wilhelm Foerster, Scuola e carattere (Schule Und Carakter), traduzione di Valentino Giacomuzzi, a cura di Aldo Agazzi, Società Editrica "La scuola", Brescia 1961

Johann Gottlieb Fichte photo
Alessandro Esseno photo
Carl Gustav Jung photo
Havelock Ellis photo
Filippo Tommaso Marinetti photo
Francesco de Sanctis photo

„La storia dell'umanità è un continuo realizzarsi degl'ideali umani, e questo è il progresso.“

—  Francesco de Sanctis scrittore, critico letterario e politico italiano 1817 - 1883

Origine: Nuovi saggi critici, Studio sopra Emilio Zola, p. 384

Fabrice Hadjadj photo
Elizabeth von Arnim photo

Argomenti correlati