„Proust: il lungo poema del mana primitivo, dell'energia vitale elevata a potere magico. Poema di maree: persone, luoghi, parole, melodie, prima colmi e poi svuotati di quel potere. Sotto l'onda splendente e terribile del mana le rocce parlano, la sabbia si fa oro, tutto si muove, si risponde, tramuta, avvolge l'uomo e lo domina, con diritto di vita o di morte. In secca, tutto ritorna fossile, desertico, si immobilizza in un biancore di scheletro.
La meravigliosa cerimonia di Proust è l'evocazione e la risurrezione del mana ottenuta dallo stregone con l'aiuto di oggetti sacri: i biancospini, la bille d'agathe, la petite phrase de Vinteuil. Così nei rituali polinesiani il frammento d'osso, l'impronta del piede umano nell'argilla.“

— Cristina Campo, da Fiaba e Mistero, Parco dei cervi, p. 148

Pubblicità

Citazioni simili

Isabel Allende foto
Guy Gilbert foto
Pubblicità

„Un cane è prosa, un gatto è un poema.“

— Jean Burden poetessa e saggista statunitense 1914 - 2008

 Eraclito foto
Hernán Huarache Mamani foto
Neil Gaiman foto
Vittorino Andreoli foto
Pubblicità
Matta El Meskin foto
Max Stirner foto
Alexandr Isajevič Solženicyn foto
 Parmenide foto
Pubblicità
Pino Puglisi foto
 Eraclito foto
Jean Baudrillard foto
Henrik Ibsen foto

„La vocazione è un torrente che non si può respingere, né sbarrare, né forzare. S'aprirà sempre un passaggio verso l'oceano.“

— Henrik Ibsen scrittore, drammaturgo e poeta norvegese 1828 - 1906
libro Brand. Poema drammatico in cinque atti

Avanti