„Sapevo che Tolstoj era celebrato come un grande scrittore, ma non avevo mai letto niente di lui. Cominciato a leggere, andai avanti dimenticando il tempo e l'appetito. Ero turbato e commosso. Mi colpì soprattutto la storia di Polikusc'ka, quel tragico destino di un servo deriso e disprezzato da tutti […]. Come doveva essere stato buono e coraggioso lo scrittore che aveva saputo ritrarre con tanta sincerità la sofferenza d'un servo. Quella triste lentezza del raccontare mi rivelava una compassione superiore all'ordinaria pietà dell'uomo che si commuove alle disgrazie del prossimo e ne distoglie lo sguardo per non soffrire. Di questa specie, pensavo, dev'essere la compassione divina, la compassione che non sottrae la creatura al dolore, ma non l'abbandona e l'assiste fino alla fine, anche senza mostrarsi. Mi pareva incomprensibile, anzi assurdo, di essere arrivato a conoscenza di una storia come quella soltanto per caso. Perché non veniva letta e commentata nelle scuole?“

Uscita di sicurezza

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 18 Luglio 2020. Storia

Citazioni simili

Claudio Magris photo
Herman Melville photo

„Per un essere sensibile, non di rado la compassione è dolore.“

—  Herman Melville scrittore statunitense 1818 - 1891

Origine: Bartleby lo scrivano, p. 24

Sri Aurobindo photo
Alessandro Manzoni photo
Friedrich Nietzsche photo
Sabina Guzzanti photo
Arthur Schopenhauer photo
Isaac Bashevis Singer photo
Talete photo
George R. R. Martin photo
Flannery O'Connor photo
Cvetan Todorov photo
Bertrand Russell photo
Friedrich Nietzsche photo

„Il vostro omicidio, o giudici, dev'essere compassione e non vendetta. E mentre uccidete badate a giustificare la vita!“

—  Friedrich Nietzsche filosofo, poeta, saggista, compositore e filologo tedesco 1844 - 1900

I, Del pallido delinquente, 1963

Xavier Tilliette photo
Milan Kundera photo

Argomenti correlati