Frasi su buono

Una raccolta di frasi e citazioni sul tema buono, essere, cattiva, uomo.

Un totale di 744 frasi, il filtro:

Johann Gottfried Herder photo

„Il sentimento è la misura della nostra sensibilità; la vera origine del vero, del buono, del bello!“

—  Johann Gottfried Herder filosofo e teologo tedesco 1744 - 1803

da Studi e progetti

Giovanni Verga photo
Silvio Berlusconi photo

„Domani sogneremo altri traguardi, inventeremo altre sfide, cercheremo altre vittorie. Che valgano a realizzare ciò che di buono, di forte, di vero c'è in noi, in tutti noi che abbiamo avuto questa avventura di intrecciare la nostra vita a un sogno che si chiama Milan.“

—  Silvio Berlusconi politico e imprenditore italiano 1936

1989
Origine: Dalla lettera scritta il 17 dicembre 1989 dopo che il Milan si era laureato Campione del Mondo; citato in 17 dicembre 1989, 25 anni fa: la lettera del presidente Berlusconi http://www.acmilan.com/it/news/breaking_news_show/70170, AcMilan.com, 17 dicembre 2014.

Papa Innocenzo III photo

„[Un sacramento è valido] nulla di più da un sacerdote buono e nulla di meno da uno cattivo è compiuto.“

—  Papa Innocenzo III 176° vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica 1160 - 1216

Eius exemplo

Robert Baden-Powell photo
Fëdor Dostoevskij photo
Citát „Non esiste buono e cattivo tempo, ma solo buono e cattivo equipaggiamento“
Robert Baden-Powell photo

„Non esiste buono e cattivo tempo, ma solo buono e cattivo equipaggiamento“

—  Robert Baden-Powell militare, educatore e scrittore inglese, fondatore del movimento scout 1857 - 1941

Stephen King photo
Marco Minghetti photo
Fëdor Dostoevskij photo
Donatien Alphonse François de Sade photo

„Sì, cittadini, la religione è incompatibile col sistema della libertà; l'avete sentito. L'uomo libero non s'inchinerà mai davanti agli dei del cristianesimo; mai i suoi dogmi, i suoi riti, i suoi misteri o la sua morale converranno ad un repubblicano. Ancora uno sforzo! Dal momento che vi date da fare per distruggere tutti i pregiudizi, non lasciatene in vita nessuno, perché anche uno solo è sufficiente a farli ritornare tutti. E state pure certi che ritorneranno, se lasciate vivere proprio quello che è la culla di tutti gli altri! Piantiamola di credere che la religione possa essere utile all'uomo; abbiamo buone leggi, sapremo fare a meno della religione. Ma c'è sempre chi dice che ne occorre una per il popolo, una che lo distragga e lo tenga a freno. Be', se proprio serve, dateci quella che si addice agli uomini liberi! restituiteci gli dei del paganesimo! Adoreremo volentieri Giove, Ercole o Pallade, ma non vogliamo più saperne di quel fantomatico artefice dell'universo che invece si muove da solo, non vogliamo più saperne di un dio senza estensione ma che pure riempie tutto della sua immensità, di un dio che è onnipotente ma non realizza mai quello che desidera, di un essere immensamente buono ma che scontenta tutti, di un essere amico dell'ordine ma nel cui governo tutto è disordine. No, non vogliamo più saperne di un dio che sconvolge la natura, è padre di confusione, è motore dell'uomo che si abbandona agli orrori; ma un dio simile ci fa fremere d'indignazione ed è giusto che lo releghiamo per sempre nell'oblio da cui quell'infame di Robespierre ha voluto trarlo!“

—  Donatien Alphonse François de Sade scrittore, filosofo e poeta francese 1740 - 1814

p. 132, 1986

Guglielmo Marconi photo
Archiloco photo

„La volpe conosce molti trucchi; l'istrice uno solo, ma buono.“

—  Archiloco lirico e giambografo greco antico -680 - -645 a.C.

da Frammenti

Sandro Mazzola photo

„[Su Giacinto Facchetti] Era una grande figura sia in campo che fuori. È stato un compagno di squadra meraviglioso, uno dei punti di riferimento della squadra. Il primo terzino fluidificante dell'era moderna, Cabrini è arrivato molto dopo. Sempre pronto a lottare, un grande. Il gigante buono era un soprannome perfetto: aveva una grande forza fisica ed era molto buono.“

—  Sandro Mazzola calciatore italiano 1942

Origine: Citato in Mazzola: "Compagno meraviglioso sempre pronto a lottare" http://www.repubblica.it/2006/09/sezioni/sport/calcio/morto-facchetti-reazioni/morto-facchetti-reazioni/morto-facchetti-reazioni.html, Repubblica.it, 4 settembre 2006.

Silvana De Mari photo
Max Stirner photo

„Osservate un po' quel sultano, che provvede con tanto affetto ai suoi. Non è egli forse l'immagine più schietta del disinteresse? Non sacrifica egli forse incessantemente se stesso al bene dei suoi? Sì, proprio dei suoi! Prova un po' a fargli capire che non sei suo bensì tuo: in premio dell'esserti sottratto al suo egoismo, tu sarai gettato in carcere. Il sultano non conosce altra causa che la propria: egli è per sé il tutto nel tutto, è l'unico, e non consente ad alcuno di non essere dei "suoi". E da tutti questi esempi illustri non volete apprendere che il miglior partito è quello dell'egoista? Io per mio conto faccio tesoro di queste lezioni e piuttosto che servire disinteressatamente a quei grandi egoisti, voglio essere l'egoista io stesso. Dio e l'umanità non hanno riposto la loro causa che in se stessi. Epperciò voglio riporre anch'io in me stesso la mia causa, io, che, al pari di Dio, sono nulla per ogni altra cosa, e per me sono il mio tutto, l'unico. Se Dio e l'umanità son ricchi abbastanza per esser tutto a se stessi, io sento che a me manca ancor meno e che non potrò lagnarmi della mia vanità. Io non sono il nulla del vacuo, ma il nulla creatore, il nulla dal quale io stesso creo ogni cosa. Lungi dunque da me ogni causa, che non sia propriamente e interamente la mia! Voi pensate che la mia causa debba essere per lo meno la buona causa? Ma che buono, ma che cattivo! Io sono per me stesso la mia causa, ed io non sono né buono né cattivo. Tutto ciò per me non ha senso alcuno. Il divino è cosa di Dio, l'umano dell'"uomo."“

—  Max Stirner filosofo tedesco 1806 - 1856

La mia causa non è divina né umana, non è la verità, non è la bontà, né la giustizia, né la libertà, ma unicamente ciò che è mio: e non è una causa universale, bensì unica, come unico sono io. Nessuna cosa mi sta a cuore più di me stesso.
L'unico e la sua proprietà, Citazioni dal testo

Oscar Wilde photo
Dargen D'Amico photo
George Gordon Byron photo

„Il "buon tempo andato"… il tempo è sempre buono quand'è andato.“

—  George Gordon Byron poeta e politico inglese 1788 - 1824

Origine: Da L'età del bronzo

Paolo di Tarso photo

„Non spegnete lo Spirito, non disprezzate le profezie; esaminate ogni cosa, tenete ciò che è buono.“

—  Paolo di Tarso apostolo, martire e santo cristiano 5 - 67

5, 19 – 21

Conte di Lautréamont photo
Enrico Brizzi photo
Mondo Marcio photo

„Se nessuno fa del buono nessuno avrà il perdono.“

—  Mondo Marcio rapper, beatmaker e produttore discografico italiano 1986

da Tieni duro, n. 7

Sándor Márai photo
Marilyn Manson photo
Meister Eckhart photo
Oriana Fallaci photo

„Soprattutto non credo alla frode dell'Islam Moderato. Come protesto nel libro Oriana Fallaci intervista sé stessa e ne L'Apocalisse, quale Islam Moderato?!? Quello dei mendaci imam che ogni tanto condannano per eccidio ma subito dopo aggiungono una litania di «ma», «però», «nondimeno»? È sufficiente cianciare sulla pace e sulla misericordia per essere considerati Mussulmani Moderati? È sufficiente portare giacche e pantaloni invece del djabalah, blue jeans invece del burka o del chador, per venir definiti Mussulmani Moderati? È un Mussulmano Moderato uno che bastona la propria moglie o le proprie mogli e uccide la figlia se questa si innamora di un cristiano? Cari miei, l'Islam moderato è un'altra invenzione. Un'altra illusione fabbricata dall'ipocrisia, dalla furberia, dalla quislingheria o dalla Realpolitik di chi mente sapendo di mentire. L'Islam Moderato non esiste. E non esiste perché non esiste qualcosa che si chiama Islam Buono e Islam Cattivo.
Esiste l'Islam e basta. E l'Islam è il Corano. Nient'altro che il Corano. E il Corano è il Mein Kampf di una religione che ha sempre mirato ad eliminare gli altri. Una religione che ha sempre mirato a eliminare gli altri. Una religione che si identifica con la politica, col governare. Che non concede una scheggia d'unghia al libero pensiero, alla libera scelta. Che vuole sostituire la democrazia con la madre di tutti i totalitarismi: la teocrazia.“

—  Oriana Fallaci scrittrice italiana 1929 - 2006

Philip Zimbardo photo
Alfonso Maria de' Liguori photo

„Il solo peccato è quel male che deve temersi. Quel che vuole Dio, tutto è buono, e tutto dee volersi.“

—  Alfonso Maria de' Liguori vescovo cattolico e compositore italiano 1696 - 1787

Massime spirituali che dee tenere un cristiano

Charlie Chaplin photo

„Vivi! È veramente buono battersi con persuasione, abbracciare la vita e vivere con passione, perdere con classe e vincere osando, perché il mondo appartiene a chi osa! La Vita è troppo bella per essere insignificante!“

—  Charlie Chaplin attore, regista, sceneggiatore, compositore e produttore britannico 1889 - 1977

Origine: Citato in Jean Cocteau, Il mio primo viaggio, p. 76.

Niccolo Machiavelli photo
George Patton photo

„[Gaffe, assaggiando il salmone] Buono questo prosciutto. Peccato sappia di pesce.“

—  Angelo Massimino imprenditore e dirigente sportivo italiano 1927 - 1996

Attribuite
Origine: Citato in Palla lunga e pedalare, p. 38.

Charles Bukowski photo
William Shakespeare photo

„L'afflizione potrebbe anche sorridere un giorno; fino allora, mio dolore, stattene in un cantuccio zitto e buono.“

—  William Shakespeare, Pene d'amor perdute

Zucca, atto I, scena I, traduzione di Goffredo Raponi, LiberLiber
Pene d'amor perdute

Arthur Schopenhauer photo
Indíra Gándhí photo
Vincent Van Gogh photo

„C'è fannullone e fannullone. C'è chi è fannullone per pigrizia o per mollezza di carattere, per la bassezza della sua natura, e tu puoi prendermi per uno di quelli. Poi c'è l'altro tipo di fannullone, il fannullone per forza, che è roso intimamente da un grande desiderio di azione, che non fa nulla perché è nell'impossibilità di fare qualcosa, perché gli manca ciò che gli è necessario per produrre, perché è come in una prigione, chiuso in qualche cosa, perché la fatalità delle circostanze lo ha ridotto a tal punto; non sempre uno sa quello che potrebbe fare, ma lo sente d'istinto: eppure sono buono a qualcosa, sento in me una ragione d'essere! So che potrei essere un uomo completamente diverso! A cosa potrei essere utile, a cosa potrei servire? C'è qualcosa in me, che è dunque? Questo è un tipo tutto diverso di fannullone, se vuoi puoi considerarmi tale. Un uccello chiuso in gabbia in primavera sa perfettamente che c'è qualcosa per cui egli è adatto, sa benissimo che c'è qualcosa da fare, ma che non può fare: che cosa è? Non se lo ricorda bene, ha delle idee vaghe e dice a se stesso: "gli altri fanno il nido e i loro piccoli e allevano la covata", e batte la testa contro le sbarre della gabbia. E la gabbia rimane chiusa e lui è pazzo di dolore. "Ecco un fannullone" dice un altro uccello che passa di là, "quello è come uno che vive di rendita". Intanto il prigioniero continua a vivere e non muore, nulla traspare di quello che prova, sta bene e il raggio di sole riesce a rallegrarlo. Ma arriva il tempo della migrazione. Accessi di malinconia – ma i ragazzi che lo curano nella sua gabbia si dicono che ha tutto ciò che può desiderare – ma lui sta a guardare fuori il cielo turgido carico di tempesta, e sente in sé la rivolta contro la propria fatalità. "Io sono in gabbia, sono in prigione, e non mi manca dunque niente imbecilli? Ho tutto ciò che mi serve! Ah, di grazia, la libertà, essere un uccello come tutti gli altri!". Quel tipo di fannullone è come quell'uccello fannullone. E gli uomini si trovano spesso nell'impossibilità di fare qualcosa, prigionieri di non so quale gabbia orribile, orribile, spaventosamente orribile… Non si sa sempre riconoscere che cosa è che ti rinchiude, che ti mura vivo, che sembra sotterrarti, eppure si sentono non so quali sbarre, quali muri. Tutto ciò è fantasia, immaginazione? Non credo, e poi uno si chiede "Mio Dio, durerà molto, durerà sempre, durerà per l'eternità?"“

—  Vincent Van Gogh pittore olandese 1853 - 1890

Sai tu ciò che fa sparire questa prigione? È un affetto profondo, serio. Essere amici, essere fratelli, amare spalanca la prigione per potere sovrano, per grazia potente. Ma chi non riesce ad avere questo rimane chiuso nella morte. Ma dove rinasce la simpatia, lì rinasce anche la vita.
Origine: Da Lettere a Theo, Guanda, Parma 1984, pp. 87-88.

Sergio Brio photo
Rabindranath Tagore photo
Clemente Alessandrino photo

„Prima di divenire creatore era Dio, era buono e per questo volle essere demiurgo e padre.“

—  Clemente Alessandrino teologo, filosofo e apologeta greco 150 - 215

I, 20
Il pedagogo

Marilyn Manson photo

„Lo pseudo-moralismo funziona molto bene nei talk-show per i deboli. Ma le tue opinioni selettive e tutti i tuoi distintivi da buono non significano niente per me.“

—  Marilyn Manson cantautore, attore e pittore statunitense 1969

da Get your gunn
Portrait of an American Family

Carlo Rovelli photo
Mahátma Gándhí photo

„È poeta chi ha la capacità di portare alla luce quanto di buono è latente nell'animo umano.“

—  Mahátma Gándhí politico e filosofo indiano 1869 - 1948

IV, 18; 1994, p. 273
La mia vita per la libertà

Ted Bundy photo

„C'è chi dice che Dio è morto per altri non è mai nato, per me ha creato il mondo poi se n'è dimenticato.“

—  Ted Bundy assassino seriale statunitense 1946 - 1989

da Nulla Di Buono
WanTed

Robert Baden-Powell photo
Anna Frank photo
Meister Eckhart photo
George Orwell photo

„Quattro zampe buono, due zampe cattivo.“

—  George Orwell, libro La fattoria degli animali

La fattoria degli animali

Camillo Prampolini photo
Vincenzo de' Paoli photo
Platone photo
Hans Küng photo
Marco Olmo photo
Umberto Saba photo
Gianna Beretta Molla photo
Fulton J. Sheen photo

„Un uomo moderatamente cattivo crede sempre di essere buono.“

—  Fulton J. Sheen arcivescovo cattolico statunitense 1895 - 1979

Sette parole

Oscar Wilde photo
Johan Cruijff photo

„Non è il buono contro il cattivo e fare in modo che vinca il buono. Il senso del calcio è che vinca il migliore in campo, indipendentemente dalla storia, dal prestigio e dal budget.“

—  Johan Cruijff dirigente sportivo, allenatore di calcio e calciatore olandese 1947 - 2016

Mi piace il calcio ma non quello di oggi

Francesco Guicciardini photo

„91. Erra chi dice che le lettere guastano e' cervelli degli uomini, perché è forse vero in chi l'ha debole; ma dove lo truovano buono, lo fanno perfetto; perché el buono naturale congiunto col buono accidentale fa nobilissima composizione.“

—  Francesco Guicciardini scrittore, storico e politico italiano 1483 - 1540

serie I
Ricordi
Variante: Erra chi dice che le lettere guastano e' cervelli degli uomini, perché è forse vero in chi l'ha debole; ma dove lo truovano buono, lo fanno perfetto; perché el buono naturale congiunto col buono accidentale fa nobilissima composizione.

Patch Adams photo
Dante Alighieri photo

„E vidi il buono accoglitor del quale, | Dïascoride dico.“

—  Dante Alighieri, libro Divina Commedia

Divina Commedia, Inferno

Giovanni Crisostomo photo
Massimo Recalcati photo
Questa traduzione è in attesa di revisione. È corretto?
Roger Scruton photo
Giacomo Casanova photo
Salvatore Quasimodo photo

„Odore buono del cielo | sull'erbe, | pioggia di prima sera.“

—  Salvatore Quasimodo, libro Ed è subito sera

Preghiera alla pioggia
Ed è subito sera, Òboe sommerso

Saˁdi photo
Philip Roth photo
Oscar Wilde photo
Michail Bakunin photo

„Il caffè, per esser buono, deve essere nero come la notte, dolce come l'amore e caldo come l'inferno.“

—  Michail Bakunin rivoluzionario, filosofo e anarchico russo 1814 - 1876

Origine: Da Vita di un rivoluzionario.

Charles Baudelaire photo
Marco Valerio Marziale photo

„L'uomo buono è sempre un inesperto.“

—  Marco Valerio Marziale poeta ed epigrammista romano 40 - 104

XII, 51

Carlos Ruiz Zafón photo
Donald Trump photo
Clive Staples Lewis photo
Jerry Spinelli photo
Tiziano Ferro photo
Mike Tyson photo
Josemaría Escrivá de Balaguer photo
Blaise Pascal photo
Henri Fréderic Amiel photo

„Il modo più sicuro di sembrare grande e buono, forte e dolce è ancora quello di esserlo.“

—  Henri Fréderic Amiel filosofo, poeta e critico letterario svizzero 1821 - 1881

libro Diario intimo

Abbé Pierre photo

„Non bisogna attendere di essere perfetti per cominciare qualcosa di buono. La miseria non può attendere.“

—  Abbé Pierre presbitero francese 1912 - 2007

citato in Uomini come noi, p. 89

Paul Henri Thiry d'Holbach photo
Ignazio Silone photo
Armand-Jean du Plessis de Richelieu photo
José Gabriel Funes photo
Celso (filosofo) photo
Flavio Claudio Giuliano photo
Luis Sepúlveda photo
Yamamoto Tsunetomo photo
Platone photo