„No, nessuno comprende gli altri, checché si pensi, checché si dica, checché si tenti. La terra sa forse che cosa avviene nelle stelle gettate lassù? Ebbene, non maggiormente l'uomo sa quello che avviene in un altro uomo. Noi siamo lontani uno dall'altro più di quegli astri, siamo soprattutto isolati, perché il pensiero è insondabile. Conosci qualcosa di più spaventoso di questo sfiorare essere che non possiamo penetrare? Ci amiamo l'un l'altro come se, incatenati vicinissimi, tendessimo le braccia senza riuscire a congiungerci. Ci travaglia un torturante bisogno d'unione, ma tutti i nostri sforzi rimangono sterili, i nostri abbandoni inutili, le nostre confidenze infruttuose, i nostri amplessi impotenti, le nostre carezze vane. Quando vogliamo compenetrarci, gli slanci dell'uno verso l'altro non fanno che urtarci l'uno contro l'altro. E io ho un bel volere donarmi interamente, aprire tutte le porte della mia anima: ma non riesco ad abbandonarmi. Conservo in fondo, proprio nell'intimo, quel luogo segreto di ME dove nessuno penetra. Nesuno può scoprirlo, entrarvi, perché nessuno m'assomiglia, perché nessuno comprende nessun altro.“

—  Guy de Maupassant, da "Solitudine"
Pubblicità

Citazioni simili

John Lennon photo
Guy de Maupassant photo
Pubblicità
Jack Kerouac photo
Luis Sepúlveda photo
Simone Weil photo
Edward Morgan Forster photo
Emmanuel Carrère photo

„... chi siamo, che cosa fa sì che siamo noi e nessun altro.“

—  Emmanuel Carrère scrittore e sceneggiatore francese 1957
Lives Other Than My Own: A Memoir

Gaston Leroux photo
Giulio Giorello photo
Eleanor Roosevelt photo
Cecelia Ahern photo
Yahya Jammeh photo
Carlo Gnocchi photo
Nick Hornby photo
Jack Kerouac photo