Frasi di François Lenormant

François Lenormant photo
13  0

François Lenormant

Data di nascita: 17. Gennaio 1837
Data di morte: 9. Dicembre 1883

Pubblicità

François Lenormant è stato un assiriologo e numismatico francese.

Autori simili

Annibal Caro photo
Annibal Caro1
traduttore, drammaturgo, poeta e numismatico italiano
Maurice Barrés photo
Maurice Barrés7
scrittore e politico francese
François-René de Chateaubriand photo
François-René de Chateaubriand30
scrittore, politico e diplomatico francese
Gustave Courbet photo
Gustave Courbet5
pittore francese
Katherine Pancol photo
Katherine Pancol1
scrittrice francese

Frasi François Lenormant

Pubblicità
Pubblicità

„[Sulla battaglia di Maida] […] il primo giugno, una squadra inglese venne a gettare l'ancora nel golfo di Eufemia per sbarcare sulla spiaggia, fra la foce del Lamato e quella dell'Angitola, un contingente di seimila soldati britannici comandati da sir John Stuart, nonché alcuni personaggi atti a capeggiare una insurrezione popolare nel paese. Era allora di stanza a Nicastro una compagnia di polacchi al comando del capitano Laskowsky. Essa si portò sulla riva insieme a un corpo di volontari a cavallo formato dai giovani della nobiltà cittadina, che, come già nel 1799, aveva abbracciato la causa dei francesi. Ma dopo un breve combattimento la piccola formazione dovette ripiegare su Maida, dove il generale Reynier stava raccogliendo in tutta fretta le forze francesi più vicine. Subito la plebe di Nicastro prese le armi e risollevò la bandiera dei Borboni, mise a sacco le case dei nobili sostenitori del re Giuseppe e sgozzò i soldati francesi malati che gremivano l'ospedale civile. «Nella città di Nicastro» scriveva qualche giorno dopo Giuseppe a Napoleone, «il comandante delle guardie d'onore è stato accecato e poi crocifisso; era un principe che mi aveva accolto in casa sua». La sera del 3 il generale Reynier, scorgendo Nicastro illuminata dal balcone della casa da lui occupata a Maida, disse agli ufficiali del suo stato maggiore: «Domani batteremo gli inglesi e dopodomani bruceremo Nicastro». […] Reynier disponeva solo di 4.000 uomini. Tutto gli imponeva di attendere gli inglesi nella posizione eccezionalmente forte di Maida, da dove difficilmente lo avrebbero potuto scacciare. Ma egli credette che anche dei britannici, come già dei napoletani, sarebbe venuto a capo con facilità. Commise perciò l'errore, enorme, di scendere in pianura per attaccare in campo loro le forze di sir John Stuart, superiori di numero, e per giunta appoggiate dall'artiglieria della flotta. Lo scontro ebbe luogo il 4 luglio; esso fu breve e terminò con la disfatta delle nostre truppe. In questa occasione, come in quasi tutte le battaglie che ebbero luogo in quello stesso periodo tra le due nazioni, il sangue freddo e la precisione di tiro degli inglesi fermarono nettamente l'impeto dei francesi e inflissero loro perdite enormi rispetto al numero degli arruolati. Era la prima volta, da lunghissimo tempo, che i francesi subivano una sconfitta per terra. Sir John Stuart ne fu tanto orgoglioso che arrivò ad insultare i vinti. «Mai» disse nel suo rapporto, «la vanità del nostro presuntuoso nemico è stata più duramente mortificata, mai la superiorità delle truppe britanniche più gloriosamente provata come negli avvenimenti di questa giornata memorabile». Sebbene da entrambe le parti pochissime fossero le truppe schierate, la battaglia ebbe conseguenze rilevanti. I francesi perdettero per qualche tempo tutta la Calabria. Il generale Reynier fu costretto a ritirarsi in disordine per la vallata del Lamato su Catanzaro, che raggiunse con molta fatica l'indomani.
Fortunatamente, per lui, gli inglesi non pensarono ad inseguirlo. Di lì a qualche giorno, pago del suo successo, sir John Stuart fece nuovamente imbarcare i suoi uomini, dopo aver calato a terra il materiale necessario ad armare una insurrezione calabrese, a capo della fu designato il maggiore Gualtieri, soprannominato Pane di Grano.“

— François Lenormant
citato in Viaggiatori stranieri nel Sud, a cura di Atanasio Mozzillo, Saggi di cultura contemporanea, 1982, Edizioni di Comunità, Milano, p. 288

Anniversari di oggi
Vincenzo de' Paoli photo
Vincenzo de' Paoli22
sacerdote francese 1581 - 1660
Christian Bobin photo
Christian Bobin3
poeta, scrittore 1951
Daniel Defoe photo
Daniel Defoe17
scrittore 1660 - 1731
Felice Ippolito photo
Felice Ippolito4
geologo e ingegnere italiano 1915 - 1997
Altri 90 anniversari oggi
Autori simili
Annibal Caro photo
Annibal Caro1
traduttore, drammaturgo, poeta e numismatico italiano
Maurice Barrés photo
Maurice Barrés7
scrittore e politico francese
François-René de Chateaubriand photo
François-René de Chateaubriand30
scrittore, politico e diplomatico francese
Gustave Courbet photo
Gustave Courbet5
pittore francese