Frasi di Anatole France

Anatole France foto

71   8

Anatole France

Data di nascita: 16. Aprile 1844
Data di morte: 12. Ottobre 1924

Anatole France, all'anagrafe Jacques François-Anatole Thibault , è stato uno scrittore francese, Premio Nobel per la letteratura nell'anno 1921.


„La terra [... ] è come la donna: non vuole si sia con essa né timidi né brutali.“ 1971

„Se il desiderio abbellisce tutte le cose su cui si posa, il desiderio dell'ignoto abbellisce l'universo.“ da Il libro del mio amico


„È male far fare servilmente agli altri quel che possiamo far da noi con nobile arte.“ 1971

„Gli spiriti celesti possiedono la facoltà di avvolgersi di una forma apparente che li rende visibili e sensibili. Questa forma è reale, perché è apparente e nel mondo le sole realtà sono le apparenze.“

„Era uno di quegli uomini che pretendono di rinchiudere l'universo in un armadio. Questo è il sogno di ogni collezionista. E siccome questo sogno è irrealizzabile, i veri collezionisti, come gli amanti, anche nella felicità vengono colti da tristezza infinita. Sanno che non potranno mai chiudere a chiave la terra intera, mettendola in una vetrina. Da qui viene la loro profonda malinconia.“ da La carezza del bibliofilo

„Un racconto senza amore è come del sanguinaccio senza mostarda: è cosa insipida.“

„Cosa vana è fare e non fare; cosa indifferente vivere o morire.“

„Taide era nata da genitori liberi e poveri, dediti all'idolatria. Al tempo ch'ella era bambina, suo padre teneva ad Alessandria, presso la Porta della Luna, una bettola frequentata da marinai. Ricordi non continui ma vivi le rimanevano della prima fanciullezza. Rivedeva suo padre seduto accanto al focolare sulle gambe incrociate, grande, imponente e tranquilo come uno di quei vecchi faraoni di cui narrano le canzoni cantate dai ciechi nei crocicchi delle strade. Rivedeva anche la scarna e triste madre errare come una gatta famelica per la casa, ch'essa riempiva con gli scoppi della sua voce e con la luminosità dei suoi occhi di fosforo. Si diceva nel sobborgo ch'essa fosse una maga e che di notte si mutasse in civetta per raggiungere i suoi amanti. Ma erano menzogne. Taide sapeva, per averla spesso spiata, che sua madre non si dedicava alle arti magiche, ma che, tormentata dall'avarizia, passava tutta la notte a contare il guadagno della giornata.“


„L'unico scopo degli esseri sembra che sia il nutrimento degli altri esseri destinati alla stessa fine.“

„Senza illusioni, l'umanità morirebbe di disperazione o di noia.“

„Quando la nazione si trova sotto il tiro dei cannoni nemici e sotto il pugno dei traditori, l'indulgente è un parricida...“

„[Maximilien de Robespierre] Il più grande statista apparso sulla scena tra il 1789 e il 1794.“


„Il corpo può cedere al desiderio, senza che l'anima vi partecipi.“

„La sapienza divina aveva preveduto che Giuda, libero di non dare il bacio del traditore, l'avrebbe tuttavia dato. In tale modo essa ha adoperato il delitto dell'Iscariota a guisa di pietra nell'edificio meraviglioso della redenzione.“

„Caso è forse lo pseudonimo di Dio quando non voleva firmare.“ da Il giardino d'Epicuro

„Senza il purgatorio e l'inferno, il buon Dio non sarebbe che un povero re.“

Autori simili